In questo articolo si parla di:

Ferrino e Skyway Monte Bianco insieme nelle giornate del 13 e del 14 luglio per due appuntamenti di laboratorio upcycling in quota ai 2.173 m di Pavillon. Dalle 10.30 alle 16.30, tutti coloro che parteciperanno, avranno l’opportunità di trasformare vecchi prodotti non più utilizzabili in nuovi e funzionali oggetti come un copri zaino, un telo da pic nic o un telo per coprire la propria bicicletta.

Il workshop è organizzato dalle prototipiste di Ferrino e rappresenta un’occasione per dare spazio alla fantasia chiedendo a ogni partecipante di immaginare quale sarà la nuova vita.

Il laboratorio parte dal concetto del repair and upcycle: allungare il ciclo di vita dei prodotti, evitando sprechi e inutilizzazione dei materiali sportivi, concentrandosi sul riutilizzo e la trasformazione di materiali di scarto e prodotti usati in nuovi articoli funzionali, sostenibili e creativi.

L’obiettivo di Ferrino e Skyway Monte Bianco è la sostenibilità riducendo l’impatto ambientale attraverso il riciclo e il riutilizzo di materiali che altrimenti finirebbero nei rifiuti, ma anche l’innovazione, sperimentando nuovi design e tecniche per creare prodotti unici e all’avanguardia.

Il Ferrino Upcycling Laboratory rientra nei progetti di economia circolare dell’azienda torinese e rappresenta un passo significativo verso una produzione più sostenibile e un consumo più consapevole, dimostrando come l’innovazione e la responsabilità ambientale possano andare di pari passo, legandosi in cordata con il progetto di Skyway Monte Bianco, Save The Glacier, che dal 2018 si impegna nella protezione dell’ambiente alpino.

I “meet and greet” di Ferrino

Gli appuntamenti proseguono con il “meet and greet”: alcuni atleti Ferrino saliranno a Skyway Monte Bianco per raccontare e testimoniare la loro esperienza come atleti, come uomini e donne di montagna al cospetto del Monte Bianco, visitando il campo base Ferrino che verrà allestito presso la stazione intermedia di Pavillon a 2.173 m.

Il campo base Ferrino sarà allestito e visitabile da tutti gli ospiti della funivia dal 5 al 23 agosto e offrirà l’opportunità, negli orari di apertura degli impianti, di toccare con mano le attrezzature da bivacco (tende, sacchiletto e materassini) utilizzate dagli esploratori estremi durante le loro spedizioni.
Ma non solo: grandi e piccini avranno la possibilità di visitare le singole tende durante il giorno, provare un sacco a pelo e di simulare così l’esperienza della vita in quota in tenda, ovvero della montagna più pura e della natura alpina.

Ecco il programma dei “meet-and-greet” presso il Campo Base Ferrino:

9 Agosto – Alban Michon, l’esploratore che ha attraversato il Polo Nord in kayak.
14 Agosto – Anna Torretta e Federica Mingolla, le due guide alpine valdostane che hanno partecipato alla spedizione K2-70
16 Agosto – Andrea Lanfri, colui che dimostra che i limiti sono solo nella mente.