In questo articolo si parla di:

La prossima presidenza di Confindustria Trentino sarà targata Lorenzo Delladio, titolare di La Sportiva: è questa la scelta del Consiglio Generale, riunito a Palazzo Stella.

La nomina

Lorenzo Delladio, già vicepresidente di Confindustria, assume quindi la carica più importante dopo un lavoro di consultazione della Commissione di Designazione iniziato ad aprile e nel corso del quale i tre “giudici” – gli imprenditori associati Rocco Cristofolini (Unionporfidi Srl), Mirco Pellegrini (Novurania Spa), Sergio Sighel (Laboratorio Trentino Srl) – hanno incontrato e raccolto le valutazioni espresse dalla base associativa.

“È emersa sostanziale unanimità nei confronti della sua figura in quanto ha già dei ruoli all’interno dell’associazione, ha avuto un lungo percorso associativo e ha una bellissima azienda rappresentativa del territorio”
Rocco Cristofolini, Unionporfidi Srl

Nelle prossime settimane il futuro presidente dovrà predisporre il programma di mandato per il quadriennio 2024-2028 e individuare i cinque vicepresidenti, che saranno votati in blocco in occasione di una successiva riunione del Consiglio Generale. Il nominativo di Lorenzo Delladio e della sua squadra di presidenza saranno quindi sottoposti al voto dell’Assemblea del prossimo 8 ottobre per l’elezione, come previsto dallo Statuto di Confindustria Trento.

I temi sul tavolo, e che hanno sollevato anche gli imprenditori intervistati dalla commissione, sono molteplici e complessi: intelligenza artificiale, transizione energetica, welfare, occupazione femminile, burocrazia più rapida, rapporto con la scuola. Questi sono solo alcune delle sfide che Delladio dovrà affrontare nei prossimi anni.Il titolare de La Sportiva succederà a Fausto Manzana, presidente di Confindustria per cinque anni in uno dei periodi più difficili per le imprese.

“Sono contento per il suffragio ricevuto dai miei colleghi. Ho visto la fiducia che hanno dato a me e anche alla mia azienda”
Lorenzo Delladio