In questo articolo si parla di:

Sabato 8 giugno verrà inaugurata la palestra Vertical Stage di Crevoladossola, un esempio virtuoso in cui un sito estrattivo è stato convertito in area culturale e didattica per le discipline verticali.

Il progetto

Nel 2020, mentre i teatri di tutto il mondo sono costretti a chiudere a causa della pandemia, nasce tra le montagne dell’Ossola un teatro di pietra immerso nella natura. A questo nuovo, grande progetto viene dato il nome di Tones Teatro Natura, unendo la radice artistica di Tones on the Stones alla trasformazione dell’ex sito industriale di Cava Roncino in un Teatro permanente immerso nella Natura, attraverso un percorso di profonda riqualificazione ambientale.

L’ex Cava di Gneiss si trova a Oira, una piccola frazione del Comune di Crevoladossola circondata da boschi, vigneti terrazzati e antichi borghi costruiti in pietra della Valle Ossola. Il paesaggio circostante è un segno tangibile della storia del territorio, profondamente legata all’estrazione della pietra e alla sua lavorazione. La Fondazione Tones on the Stones racconta e valorizza da sempre questo patrimonio storico, economico e culturale, per preservarlo nel tempo.

Tones Teatro Natura, inaugurato nel 2022 è oggi uno spazio dedicato alla cultura, al territorio, e ai giovani cittadini a cui propone una visione coraggiosa per la costruzione di un futuro migliore e più sostenibile per tutti, basato sui principi dell’Agenda 2030 e del Green Deal europeo. È un simbolo forte di rinascita, in meno di tre anni, Tones Teatro Natura vede realizzate le principali infrastrutture per accogliere piccoli e grandi spettacoli, con due palcoscenici e diverse funzioni accessorie, come una biglietteria, un’area ristoro, un’area bar e servizi al pubblico.

L’incontro della Fondazione Tones on the Stones e Ossola Outdoor Center da vita ad un nuovo grande progetto che prende vita nel 2022 e si conclude nel 2023. Unendo le forze e in una comunione di intenti, infatti, all’interno di Tones Teatro Natura nasce Vertical Stage un’ulteriore espressione moderna e virtuosa della riqualificazione dell’area in chiave sportiva e outdoor e messa disposizione della comunità locale e turistica.

Un progetto unico in Italia che si distingue grazie alla presenza di strutture rocciose verticali sulle quali si possono praticare attività legate alla movimentazione in altezza, a superfici orizzontali e ampie in cui poter riunire persone e praticare attività ricreative e culturali e servizi. L’area si dimostra infatti ideale per gestire piccoli ma anche grandi gruppi, in un’area privata e riservata. Può avere obiettivi fine alla stessa giornata di esperienza/accompagnamento ma è pensata, soprattutto, per la didattica e la formazione, per fidelizzare le persone, per permettere loro di affrontare un percorso verso la natura e le attività in ambiente con la comodità, praticità e un buon ‘controllo della sicurezza’.

Si propone vincente per attività, oltre che per professionisti del settore con il proprio gruppo (Guide Alpine, Guide Escursionistiche, Accompagnatori di Media Montagna, Accompagnatori Ciclo Escursionistici), verso gruppi scolastici, camp bambini/ragazzi, aziendali.

Le attività verticali

Le superfici verticali sono state progettate per agevolare la didattica e l’apprendimento e per permettere alle Guide Alpine, gli unici professionisti abilitati a formazione e accompagnamento, di poter operare con praticità, efficienza e controllo dei praticanti. Le aree sono accessibili direttamente dall’anfiteatro o dall’alto tramite comodo sentiero escursionistico (3’ a piedi).

Le aree attrezzate sono così suddivise:

  • ARRAMPICATA E/O DIDATTICA ALPINISTICA: 10 vie di arrampicata mono tiro su roccia naturale per adulti e bambini a partire dai 110 cm. di altezza (sviluppo tra i 5 e i 20 m., difficoltà tra il 4a e il 6b), 5 vie di arrampicata di due lunghezze per l’apprendimento della gestione della cordata su vie sportive multi tiro (sviluppo tra i 20 e i 25 m., difficoltà tra il 4a e il 6a+), 1 via di arrampicata per l’apprendimento e l’uso di protezioni mobili, 5 stazioni per l’insegnamento della discesa in corda doppia (con eventuale possibilità di ripresa), 6 stazioni per l’insegnamento dell’allestimento di soste con diversi tipi di ancoraggi fissi e mobili e manovra in catena (all’eventuale riparo anche da pioggia leggera), 1 via per l’insegnamento della progressione artificiale, 1 stazione per l’insegnamento della corretta assicurazione al primo di cordata.
  • AREA VIE FERRATA: 1 percorso di 40 m. di sviluppo gradato ‘facile’ (adatto a bambini alti min. 120 cm.), 1 percorso di 40 m. di sviluppo gradato ‘medio’ (per adulti e bambini alti min. 140 cm.).
  • AREA PERCORSO ALPINISTICO: 1 percorso di 120 m. di sviluppo per accompagnamento/didattica in cordata alpinistica (rapporto max Guida Alpina/partecipanti 1:4)

Le attività collaterali

ESCURSIONISMO: infinite possibilità escursionistiche, i più consigliati e semplici parallelo al fiume Toce tra la frazione di Pontemaglio e il Lago Tana verso la frazione di Preminoira ad anello attraverso le frazioni di Montecrestese.

ESCURSIONISMO AVANZATO: didattica su terreno impervio/ripido sulle pendici della Colmine di Crevalodossola sul letto sassoso del fiume Toce escursioni più impegnative e lunghe verso le frazioni alte di Crevoladossola orientamento nei boschi.

ESCURSIONI CULTURALI: forni, torchi e mulini delle frazioni testimonianze megalitiche di Montecrestese.

TRAIL RUNNING: tutte le attività escursionistiche possono essere interpretate in chiave corsa e le possibilità di estendere i confini verso le Valli Divedro, Antigorio e Agarina sono infinite.

MTB: sentiero didattico per MTB anche per bambini > 10 anni tra Pontemaglio e Lago Tana anello Cava – Pontemaglio – Montecreste capoluogo – Pontetto – Cava risalita alla Cava di Oira per strada sterrata

La sinergia

Da questa collaborazione Tones on the Stones e Ossola Outdoor School uniscono competenze, energie e risorse nel portare avanti progetti che portino ricadute positive sul territorio, al suo ambiente, alla cittadinanza, con un occhio di riguardo alle nuove generazioni che rappresentano il futuro di queste aree. Ossola Outdoor School grazie a una filosofia guidata da una linea precisa basata sui valori tecnici, etici, e metodologici e ad una folta rete di professionisti selezionati sulla base di requisiti in linea con la filosofia aziendale, si pone non solo come riferimento nella provincia per l’offerta di servizi a 360° nel mondo outdoor a disposizione di un turismo sportivo outdoor, della cittadinanza, delle aziende e degli enti locali, ma anche come modello nazionale che vuole slegarsi dai classici modelli di business puntando ad un cambio di paradigma epocale, parte di una sfida che il mondo di oggi necessita e chiede a gran voce. Valorizzazione del territorio e della cultura, educare e guidare la collettività all’approccio responsabile alle attività in ambiente sensibilizzando la stessa alle tematiche ambientali e sulla sostenibilità, di impatto e riduzione dell’impronta, del difficile rapporto dell’uomo moderno con la natura, sono tutte sfide che necessitano di progettualità e risorse.