In questo articolo si parla di:

Nella sua collezione SS 25, Ternua compie un grande passo avanti in termini di circolarità. Il marchio spagnolo dalla coda di balena è da sempre in prima linea nella produzione di capi circolari. In questo senso la sfida è chiara: progettare prodotti tecnici e funzionali più durevoli, tenendo conto del fine vita del capo.

“Fare di più con meno”, afferma il direttore di innovazione e sostenibilità Edu Uribesalgo. A tale scopo è fondamentale migliorare i processi in modo che l’impatto della loro attività sia minore.

Pertanto, il 100% della propria gamma Adrenalite e il 95% di New Earth Spirit sono circolari, ovvero i suoi capi sono monomateriale e vengono realizzati con materiali riciclati, riciclabili o biodegradabili. Inoltre, il 100% del cotone utilizzato è organico o riciclato o Good Earth Cotton e l’86% del poliestere e della poliammide è già riciclato o sintetico.

Come si raggiunge la circolarità?

Per raggiungere tali obiettivi, Ternua ha utilizzato materiali riciclati, riciclabili o biodegradabili e progettato prodotti monomateriale capaci di durare nel tempo e che, una volta terminato il loro ciclo di vita, possano essere destinati a un nuovo utilizzo, mantenendo la materia prima all’interno del circuito il maggior tempo possibile.

Già nel 2016 Ternua progettò la Terranova Jkt, introducendo un elevato numero di materiali riciclati e iniziando il percorso verso la circolarità e nel 2017 presentò la Craddle Jkt, il suo primo capo circolare. Entrambi i capi sono stati premiati con i relativi ISPO AWARDS.

Rinnovamento totale di Adrenalite

 

Sostenibilità, performance, comfort, compattezza ed estetica caratterizzano la proposta di questa gamma per la prossima stagione calda. Una linea focalizzata sugli sport ad alta intensità aerobica come il trail running, il fast hiking o l’e-biking che si distingue per l’elevato grado di tecnicità dei suoi capi e dove fattori come leggerezza, traspirabilità e un elevato livello di compattezza sono fondamentali.

Come accennato in precedenza, il 100% della sua gamma è composta da prodotti circolari, ovvero tutti i capi sono monomateriale e vengono realizzati con materiali riciclati, riciclabili o biodegradabili. In termini generali sono stati introdotti nuovi capi, nuovi colori e dettagli strategici particolarmente funzionali, che completano una gamma sempre molto apprezzata sia sul mercato nazionale che internazionale.

Linea Trekking evoluta

Ternua ha introdotto 31 nuovi capi nella propria collezione Trekking PE 25. Tutti questi rispondono a criteri di sostenibilità, comfort ed estetica, che sono in linea con ciò che il marchio offre da sempre in questa gamma, ma in modo evoluto. Capi versatili, progettati con le ultime tecnologie per accompagnare e proteggere lo sportivo in montagna a seconda dell’attività che andrà a svolgere (dal fast trekker al mountaineering che richiede un livello di performance più elevato).

Il 38% dei capi è circolare, il 72% è realizzato con materiali riciclati e il 100% è certificato Bluesign, lo standard più esigente del settore per quanto riguarda la regolamentazione delle sostanze chimiche nocive, che copre dall’inizio della catena di fornitura fino al prodotto finito.

New Earth Spirit, capi innovativi per l’utilizzo quotidiano

New Earth Spirit è la linea di Ternua nella quale i capi respirano l’essenza del brand in termini di storia, filosofia e valori. In questa gamma, il 95% dei capi è circolare, il 100% del cotone è organico o rigenerativo Good Earth Cotton e il 96% del poliestere è riciclato.

Il marchio ha già dato una svolta a questa linea nella collezione AI 24, introducendo capi concept molto innovativi e di tendenza in termini di materiali e trattamenti, e per la prossima primavera-estate porta nuove proposte che rispondono al grande lavoro che sta portando avanti il dipartimento di R+S. Così, ad esempio, ha iniziato a lavorare con un tessuto di tipo elastico che sostituisce l’elastan, il che permette di riciclare quel capo, cosa che fino ad ora non era possibile fare con l’elastan.

Ha inoltre iniziato ad applicare sui capi di questa gamma il trattamento antibatterico HeiQ Mint, una tecnica pionieristica nell’eliminazione degli odori utilizzando componenti organici al posto dei metalli pesanti, in questo caso derivati dall’olio essenziale di menta e la cui efficacia è di lunga durata poiché si rigenera ad ogni lavaggio, donando una freschezza unica al capo.

A tutto ciò va aggiunto che Ternua utilizza dal 2018 trattamenti idrorepellenti PFC free, nonché trattamenti antibatterici molto innovativi ed ecologici, oltre che molto efficaci, garantendo una protezione dell’utente unica ma sostenibile. Si tratta, in definitiva, di una collezione che risponde all’impegno (Commitment) che il marchio e il gruppo a cui appartiene (Ternua Group) hanno preso nel disegnare la propria tabella di marcia per i prossimi anni, con l’obiettivo di rispondere alle sfide che l’industria tessile si trova ad affrontare sul piano legislativo, sostenendo la circolarità come una delle modalità più adatte per affrontare queste sfide.