In questo articolo si parla di:

Anche per questa decima edizione, gli ORBDays 2024 si assicurano di agire nel rispetto dell’ambiente, grazie al rinnovato affiancamento di Climate Partner che supporterà l’organizzazione nel ridurre  il quanto più possibile l’impatto ambientale causato dall’evento.

Si consolida così anno dopo anno il percorso di MagNet, che attraverso il calcolo, la riduzione e la compensazione delle emissioni di CO2, rende la fiera di Riva responsabile e consapevole.

Un fiera responsabile

Ridurre a zero l’impatto di un evento è, certamente, molto difficile-. Tuttavia, è possibile adottare un approccio cosciente e consapevole nei confronti del luogo e della comunità che lo ospita.

È questo l’obiettivo di MagNet, che si impegna quotidianamente a consolidare le sue competenze in questo campo. E la storia lo dimostra: dal 2020 è Società Benefit, dal 2021 parte del Global Compact delle Nazioni Unite e nel 2022 l’azienda ha ottenuto la certificazione B-Corp. Tutte tappe di un percorso basato su valori come benessere dei dipendenti e la sostenibilità ambientale. Proprio per questo i processi produttivi e lavorativi di questa realtà sono posti come strumenti finalizzati all’ottenimento di un profitto equo.

Il ruolo di Climate Partner

Calcolare, ridurre e compensare. Questi i passaggi che permettono di rendere l’evento carbon neutral. La compensazione avviene tramite l’acquisto equivalente di crediti di carbonio certificati.

Per queste ragioni è fondamentale mettere in atto scelte consapevoli che riducano al minimo le fonti di emissioni non strettamente funzionali alla buona riuscita dell’evento. Per quanto sia fondamentale compensare, l’obiettivo primario rimane quello di ridurre quanto più possibile gli impatti ambientali legati all’evento.

Tra i numerosi progetti proposti da Climate Partner, MagNet ha scelto di supportarne uno di energia eolica, a Yagdir, in India.