In questo articolo si parla di:

Il Tour du Rutor Extreme targato Millet si è concluso domenica. Trionfano in campo maschile i francesi William Bon Mardion e Xavier Gachet. In campo femminile, Lena Bonnel e Lorna Bonnel, con tre sigilli, si confermano le grandi trionfatrici. La vittoria è valevole come prima tappa 2024 de La Grande Course.
Le condizioni meteo difficili hanno costretto i tracciatori a lavori straordinari. Ma la ventunesima edizione della gara si è rivelata comunque un grande successo, sopra La Thuile, Valgrisenche e Arvier.

La gara

Le condizioni meteo non hanno aiutano né i tracciatori coordinati dalle Guide Alpine Marco Camandona e Roger Bovard, né gli atleti. La scarsa visibilità e le forti raffiche di vento in quota hanno fatto precipitare le temperature. A 2950 mslm del Ghiacciaio Chateau Blanc la temperatura percepita era di -22°. Tuttavia, le 165 squadre a rappresentanza di 15 differenti Paesi hanno potuto confrontarsi sul tracciato in pieno stile Tour du Rutor. 1650 d+ spalmati su tre salite, nelle quali erano presenti due tratti a piedi da affrontare con gli sci sul sacco.

Il podio maschile

Robert Antonioli e Mathéo Jacquemoud hanno provato fino alla fine ad aggiudicarsi il Tour. Hanno vinto due tappe su tre, ma non sono riusciti ad altare al cielo l’ambito trofeo in legno. Per loro un gap in classifica generale di 1’02” dai leader di classifica William Bon Mardion – Xavier Gachet. Questi ultimi hanno vinto il TDR con un tempo complessivo di 5h17’12”. Completano il podio gli atleti dello Sci Club Corrado Gex William Boffelli – Nadir Maguet a (+16’08”). Nella top five anche Julien AcayJulien Bernaz  e i carabinieri Andrea PrandiMatteo Sostizzo.

Il podio femminile

Al femminile Lorna e Lena Bonnel hanno dominato anche  la tappa conclusiva e stravinto il TDR  in 6h42’26”. Seconda piazza per le giovani italiane Claudia Boffelli – Lisa Moreschini (+12’06”) e terza per le due nazionali polacche Anna Tybor – Iwona Januszyk che hanno accusato un ritardo di 35’56” dalle vincitrici. Bene anche il team franco americano di Anne Lisa Desjacques – Kelly Wolf 4° e quello valdostano composto da Gloriana Pellissier e sua figlia Noemi Junod 5°.

Prossimo appuntamento: Patrouille des Glacier

Archiviata questa prima tappa, il prestigioso circuito de La Grande Course tornerà il mese prossimo con la  Patrouille des Glaciers, una vera e propria cavalcata alpina tra Zermatt e Verbier.