In questo articolo si parla di:

Migliaia di presenze, entusiasmo, senso di appartenenza, amore per la natura e divertimento sono stati il motore del primo festival dello scialpinismo in Italia che si è tenuto da venerdì 8 a domenica 10 marzo tra Santa Caterina Valfurva e Bormio.

Una grande prima edizione

Percorsi tracciati di vario livello, experience guidate, workshop sulla natura e sulla sicurezza, test attrezzatura in anteprima, l’immancabile Skimo Party e tanto altro. Il tutto, in un territorio suggestivo e ideale. Un progetto ambizioso, lanciato peraltro in un periodo non così favorevole per il settore outdoor e winter sport. Ma è proprio nei momenti più difficili che c’è più soddisfazione nel vincere una sfida impegnativa. La prima edizione ha infatti convinto ed entusiasmato tutti: partecipanti, aziende, media e i partner locali: il Comprensorio di Bormio – in particolare la Società Multiservizi Alta Valle Spa -, Santa Caterina Impianti, Pro Loco Valfurva, e l’Unione Sportiva Bormiese.

L’idea

Skimofestival nasce dall’idea del gruppo editoriale MagNet, di cui fa parte Outdoor Magazine, e Outdoortest.it con l’obiettivo di intercettare gli appassionati e i potenziali praticanti di un movimento che sta crescendo sempre più, quello dello scialpinismo, in tutte le sue forme. L’obiettivo è quello di proporre loro un evento in cui radunarsi, alimentare la passione fornendo strumenti utili, attrezzatura, conoscenza e supporto delle guide alpine, per vivere al meglio la disciplina.

Experience e test

Fiore all’occhiello di Skimofestival sono state le esperienze guidate, di scialpinismo e splitboard, nel cuore dello spettacolare Parco Naturale dello Stelvio. A condurle sono state le dieci Guide Alpine selezionate per la tre giorni, lungo itinerari tracciati di varia difficoltà e dislivello. Ad aprire le danze la prima Skimo School di venerdì 8 marzo dedicata ai principianti e a chi non ha mai usato sci e pelli, seguita dalla Women Skimo, la suggestiva risalita notturna guidata da Giulia Venturelli, e riservata alle donne per celebrare la loro giornata, con discesa sulla pista Deborah Compagnoni, illuminata a giorno per l’occasione. Dal punto di ritrovo al Village di Santa Caterina Valfurva, tra sabato e domenica sono partite Skimo Slow, Adventure e On Top, rispettivamente esperienze di livello base, intermedio e avanzato dirette al rifugio Sunny Valley o al Monte Sobretta a 3.296 m.  Tra le attività a programma Burton ha proposto le Step-on Experience, escursioni di livello base o avanzato con le splitboard dotate dell’avanzata tecnologia Step-On, andate in scena sugli itinerari tracciati di Skimofestival che hanno riscosso molto successo. Per quanto riguarda i test, alcuni dei migliori marchi dello scialpinismo hanno presentato le loro nuove collezioni per l’inverno 24/25 nel villaggio test. Gli appassionati iscritti a Skimofestival hanno avuto l’esclusiva opportunità di provare in anteprima i prodotti e i brand di ricevere feedback e richieste.

Le serate

L’8 marzo si è tenuta una serata by Patagonia: più di 120 persone  hanno assistito alla proiezione del cortometraggio “The Meaningless Pursuit of Snow”. Nella stessa sera si è svolta anche una cena di networking tra retail, brand e media organizzata da Polartec nella splendida location del rifugio Sunny Valley Mountain Lodge. Il sabato è stato il momento di Skimo Party al Pentagono di Bormio. Una serata iniziata con uno special guest icona di questo territorio: Robert Antonioli. La serata è proseguita con l’intrattenimento della band Deja vu e un dee-jay set, appuntamenti che hanno arricchito quella componente di divertimento che non manca mai negli eventi firmati MagNet.

Partner

Da subito le località di Bormio e Santa Caterina Valfurva hanno creduto nell’evento offrendo un contributo concreto molto importante per questa prima edizione.  Dal territorio anche Autotorino, sponsor principale dell’evento con esposizione e test drive di Jeep Compass, Ineos Grenadier (che è stato possibile provare nel loro miglior ambiente) e della Hyundai Kona. Il supporto è arrivato anche grazie alla presenza di eccellenze gastronomiche quali Forst, Rigamonti e Vis, presenti nella sacca omaggio di ogni partecipante, che conteneva anche un ingresso a prezzo agevolato presso le rinomate Bormio Terme, altro partner dell’evento. Lato media,  SkialperSportdimontagna4outdoor e Versante Sud hanno scelto di supportare l’evento, viverlo e raccontarlo.