In questo articolo si parla di:

Sabato 10 febbraio, Nimsdai Purja sarà ai piedi del Monte Bianco per condividere la sua incredibile storia e i suoi obiettivi del 2024. L’evento gratuito è realizzato in collaborazione con SCARPA, del quale l’alpinista è ambassador globale. Nimsdai Purja ha scalato nel 2019 le 14 vette più alte del mondo con il suo team nepalese, guidando anche la prima spedizione invernale che ha conquistato la vetta del K2. Ha scalato complessivamente 43 vette di oltre 8000 metri.

Un alpinista rivoluzionario

Voce degli Sherpa e della comunità di guide Big Mountain, filantropo dedicato e fondatore della Fondazione Nimsdai, alpinista rivoluzionario: Nimsdai Purja è tutto questo e molto altro ancora.

Nimsdai sarà a Courmayeur per l’evento internazionale Courmayeur Feeling Mountain. Si tratta della mostra dedicata ai protagonisti della montagna in collaborazione con SCARPA. L’azienda italiana racconta anche le storie di coloro che vivono la dimensione della verticalità come professione, scelta esistenziale o pura passione.

Una serata d’eccezione

L’evento si svolgerà sabato 10 febbraio alle ore 21:00 al Courmayeur Sport Center (e non più al cinema Courmayeur come previsto inizialmente causa mancanza di spazio). Nimsdai condividerà la sua storia con il pubblico e presenterà un video dedicato al suo viaggio. Darà quindi spazio alle domande. Un’occasione ottima per ripercorrere la straordinaria carriera di uno dei re degli ottomila.

Con un record dopo l’altro, Nimsdai mira a dare riconoscimento agli Sherpa, ai portatori e alla comunità Big Mountain che è stata in prima linea dell’aiutare gli alpinisti a realizzare i loro sogni per più di un secolo, rendendoli effettivamente possibili. Uomini instancabili che condividono fatica e rischi con gli alpinisti, ma non necessariamente la gloria.

Negli ultimi anni, Nimsdai Purja ha continuato a stabilire nuovi record. Ha guidato la prima salita invernale del K2 senza l’uso di ossigeno supplementare e ha scalato complessivamente 43 vette di oltre 8.000 metri. Nimsdai viaggia per il mondo come motivational speaker, ha pubblicato l’autobiografia bestseller del Sunday Times “Beyond Possible” e ha realizzato il documentario “14 Peaks: Nothing Is Impossible” su Netflix. Il messaggio di Nimsdai è di ispirazione e motivazione: sognate in grande, lavorate sodo e perseguite i vostri obiettivi.

Nel 2022 ha fondato la Fondazione Nimsdai per promuovere progetti che ispirano, proteggono ed educano, ridefinendo ciò che è possibile. Finora, il team ha ripulito centinaia di kg di rifiuti dalle montagne, tra cui Everest, K2 e Manaslu. Hanno fornito aiuti di emergenza durante le inondazioni in Pakistan e i recenti terremoti in Nepal. Quest’anno, l’obiettivo è costruire un nuovo rifugio per gli “Eroi Sconosciuti” delle montagne a Lobuche. L’evento è gratuito, ma si invitano tutti a donare alla Fondazione per aiutarli a continuare il loro lavoro.


Questo evento conferma anche la lunga collaborazione tra SCARPA e Nimsdai, basata su valori condivisi come l’amore per le montagne, il rispetto per l’ambiente e il lavoro di squadra. L’alpinista, ambasciatore globale dell’azienda, ha collaborato con SCARPA per progettare e sviluppare il Phantom 8000 Nims HD, che ha indossato quando ha guidato il team nepalese di dieci persone a completare la prima salita invernale del K2 nel 2021.

Link utili

La serata è gratuita previa prenotazione a questo link.
Per saperne di più sulla Fondazione Nimsdai e per fare una donazione, visita invece questo sito.