In questo articolo si parla di:

Sei iscritto ai WBDays? Ecco alcune tips&tricks per vivere l’evento nel modo più sostenibile possibile.

Da B Corp e società benefit,  uno dei focus del gruppo editoriale MagNet è l’organizzazione responsabile  dei propri eventi. Ancora una volta, in questa seconda edizione dei WBD la massima attenzione sarà riservata alla sostenibilità. Davanti a inverni sempre più caldi, alle precipitazioni che scarseggiano e a tutte le complicanze che ne conseguono, l’outdoor community non può rimanere in silenzio né immobile. Necessario agire e coinvolgere altri in un movimento di cambiamento comune.

Abbiamo già anticipato le azioni che il gruppo porta a termine per ridurre al massimo i propri impatti sia dal punto di vista ambientale che sociale – ora tocca a voi!

Organizzare e ottimizzare gli spostamenti

I partecipanti arrivano da tutto il territorio e, per far sì che i singoli viaggi impattino il meno possibile, svariate possibilità si aprono per gli iscritti. Innanzitutto, il consiglio è quello di viaggiare, per quanto fattibile, insieme. Non muoversi una persona sola per auto, organizzare spostamenti comuni o condividere il proprio mezzo sono piccoli sforzi che ognuno di noi può fare. In alternativa, il car sharing o car pooling sono sempre un’ottima idea. I mezzi pubblici rimangono la scelta più sostenibile, se fattibile.

Plastica monouso? No grazie

Un’immancabile borraccia dovrebbe essere la fedele compagna di ogni amante dell’outdoor, in modo da ridurre il più possibile la produzione di rifiuti monouso di plastica come bottigliette, bicchieri e simili.

Una dieta più… leggera

Cambiare le proprie abitudini alimentari non è mai facile, ma la nostra dieta ha un impatto più pesante sull’ambiente di quello che non si immagini. Scegliere una dieta prevalentemente vegetariana, o comunque a basso contenuto di alimenti di origine animale – carne soprattutto – riduce notevolmente l’impronta carbonio del singolo. Durante l’evento, il buffet sarà in buona parte vegetariano, per dare la possibilità a tutti di rispettare le proprie scelte alimentari oppure a chi vuole provare a cambiarle, un’ottima opportunità per farlo e uscire dalla propria zona di comfort.

Questione di collaborazione

Tutti questi, insieme ad altri piccoli accorgimenti che ognuno di noi può mettere in pratica, possono aiutarci a ridurre al minimo l’impatto ambientale dell’evento e a creare una community outdoor il più consapevole e impegnata possibile. Il gruppo MagNet conta sulla vostra collaborazione!