In questo articolo si parla di:

La stagione è alle porte e, guardando ottimisticamente alle Alpi sperando nella neve, Dynastar presenta una gamma sci inedita caratterizzata dalla tecnologia Hybrid Core 2.0, che rende ancora più sostenibili gli sci della casa del Monte Bianco.

Eco-design per il futuro delle discipline invernali

Nessun futuro per lo sci se non lo si pensa in un modo più responsabile. Questa è la convinzione che anima il team Dynastar mentre la stagione invernale si avvicina. L’eco-design è ora posto al centro dei futuri piani del brand e dello sviluppo dei suoi prodotti. Una nuova tecnologia che mira a ridurre l’impatto degli attrezzi e anche a cambiare la visione che l’industry ha della disciplina stessa.
Obiettivi ambiziosi che hanno permesso a Dynastar di sviluppare, nello stabilimento di Sallanches, in Francia, la versione 2.0 della tecnologia Hybrid Core. Questa costruzione è il cuore dei principiali modelli del brand, sviluppati ai piedi del Monte Bianco. Dalla stagione 23/24 sarà presente sulle gamme M-Cross, Speed, E-Cross e 4×4. 

Hybrid Core

Hybrid Core 2.0 unisce le proprietà di potenza e agilità del legno a quelle di leggerezza e morbidezza del poliuretano per restituire allo sciatore una sensazione del tutto unica. Grazie ad alcuni accorgimenti, gli ingegneri del reparto R&D sono riusciti a ridurre del 24% le emissioni di gas serra e del 30% quelle di particolato. Per esempio, l’assemblamento dell’anima il legno a strati non è più effettuato in due, ma in tre direzioni, per sostituire il contributo meccanico di alcuni componenti come le fibre di vetro incollate.

La gamma M-Cross

Così, Hybrid Core diventa il cuore tecnologico di alcuni nuovi modelli: M-Cross 88 e M-Cross 82. Ultima nata nell’universo M-Line, la nuova gamma M-Cross è stata progettata appositamente per gli sciatori su pista che non resistono alla tentazione di qualche incursione nella neve non battuta a bordo pista. Disponibili per tutti i livelli – principiante, intermedio, esperto – gli M-Cross sono sci a raggio corto, dal comportamento molto versatile. La loro costruzione garantisce aderenza e performance su pista, pur galleggiando facilmente a bordo pista.

M-Tour freetouring

Hybrid Core è presente anche nei nuovi M-Tour 108 Team, il modello più largo da freetouring. Questo sci è pensato per chi vuole andare a caccia di traiettorie inesplorate in neve profonda. I 108 mm di larghezza sono studiati appositamente per galleggiare sulla powder invernale. Il modello unisce una costruzione vivace e leggera a una sensazione di stabilità e maneggevolezza anche su neve cambiante e in trasformazione. La struttura a strati e i full sidewall garantiscono una sensazione di sicurezza su ogni terreno.

Per le sciatrici

Non sono da meno le gamme studiate appositamente per le sciatrici. L’E-Cross 82 e l’E-Tour 85 sfruttano i benefici di Hybrid Core 2.0 in tutti i modelli e dispongono di una forma inedita che offre aderenza e performance su pista e galleggiamento su neve non battuta. Il raggio corto e il pop decisamente marcato, sono versatili e leggero e ogni sciatrice, affermata o principiante, potrà approfittare delle gioie del carving in totale fiducia. Personalità unica da freetouring e costruzione leggera, con l’anima in legno di paulonia e poliuretano. Uno sci fluido, maneggevole e versatile.

Tutte le specifiche dei modelli si possono trovare sul sito Dynastar.