In questo articolo si parla di:

Save the date: appuntamento dal 19 al 22 ottobre per il Golfo dell’Isola Trail Race, il gran finale delle Golden Trail World Series 2023. Tra le gare più dure del circuito, è pronto a stupire ed emozionare con una startlist impressionante. Le gare sono supportate da Salomon e organizzate da Golfo dell’Isola e TriO Events, con il sostegno di Regione Liguria e dei Comuni di Noli, Spotorno, Vezzi Portio e Bergeggi.

La short distance: Spotorno

120 trail runner, i più forti al mondo, insieme ad appassionati, amatori, ragazzi e bambini per un totale di 600 partecipanti. Si parte da Spotorno giovedì 19 ottobre, alle 15.30, con la presentazione degli atleti élite che parteciperanno. La partenza e l’arrivo sono collocati sulla Terrazza a Mare Ferrer Manuelli. Questo prologo crono è di 8,7 km con 400 m D+, al via alle 16.30 per le donne e con replica per gli uomini venerdì 20 ottobre ore 16.30. Per il prologo, verranno assegnati 100 punti.

Le sfide principali: Noli

Un tracciato di 26 km con 1430 m D+: le sfide principali si svolgeranno sabato 21 (donne, ore 9.45) e domenica 22 (uomini, ore 10). 300 i punti in palio, quindi i giochi sono ancora aperti. Le gare saranno trasmesse in diretta su Eurosport e su 70 emittenti tv. Daranno vita a una classifica Open ed Elites, oltre a un ranking a squadre.

Parla Mattia Fiorini, presidente del Golfo dell’Isola

“Il Golfo dell’Isola si trasforma in un palcoscenico internazionale per accogliere la finale mondiale delle Golden Trail World Series. Una manifestazione che mette insieme la forza, la determinazione e la bellezza della natura e dell’uomo” ha commentato Mattia Fiorini, presidente del Golfo dell’Isola.  “La nostra comunità è orgogliosa di condividere questa terra e questi panorami mozzafiato con atleti da tutto il mondo. Il Golfo dell’Isola è un tesoro naturale. In questa gara daremo agli atleti l’opportunità di esplorare i nostri sentieri panoramici, godere della vista spettacolare del mare e sfidare se stessi in una competizione indimenticabile. Abbiamo la fortuna di vivere in un luogo meraviglioso ed è nostro dovere proteggerlo e condividerlo con il mondo. Farlo attraverso lo spirito sportivo di atleti così capaci e determinati è uno dei modi migliori”.

Le top trail runner al via…

Ad aprire la presentazione le donne dalla terza alla prima posizione.
La spagnola Malen Osa (team Salomon) nel 2023 ha ottenuto un 4° posto alla DoloMyths Run, alla Pikes Peak Ascent e un 5° alla Mammoth 26k. “Credo di poter fare bene, perché mi sento molto bene” ha commentato.
A seguire, la svizzera Judith Wyder (team Hoka). Dopo essere stata pluricampionessa di orienteering con 5 ori mondiali punta ad arricchire ancora il suo eccezionale palmares. Nel 2023 ha conquistato un argento ai Mondiali short trail a Innsbruck, ha vinto la DoloMyths Run e Mammoth 26k. Ha anche guadagnato un 2° posto nella Pikes Peak Ascent: “Il prologo non sarà sufficiente, si deciderà tutto in finale. Ascolterò le sensazioni del mio corpo” ha dichiarato.


“Da prima in classifica sento di essere più tesa del solito” ha invece affermato l’americana Sophia Laukli (team Salomon). “In classifica siamo vicinissime. Ancora non sono totalmente consapevole delle mie potenzialità, le scopro ogni volta in gara. Non mi piace pensare molto ai piani, anche se nelle parti più tecniche cercherò ovviamente di tenere il passo di Judith.” La fondista della Nazionale USA, con partecipazioni a Pechino 2022 e Planica 2023, è forte di ben tre vittorie nelle GTWS 2023, alla Marathon du Mont Blanc, alla Sierre Zinal e alla Pikes Peak Ascent, oltre al 2° posto alla DoloMyths Run.

… e i top trail runner

In campo maschile, si inizia con lo spagnolo Manuel Merillas, vincitore della Zegama Aizkorri 2023 e 4° alla Marathon du Mont Blanc.
Un 2023 superlativo anche per il 26enne Roberto Delorenzi (Brooks Trail), 2° alla Transgrancanaria SPA, alla Skyrace des Matheysins, alla LUT 20 km e alla DoloMyths Run, insieme al 5° posto alla Sierre Zinal, al 6° alla Pikes Peak Ascent e al 3° alla Mammoth 26k: “Dal secondo al quinto posto abbiamo solo pochi punti di distacco. Cercherò di dare il massimo” ha dichiarato.


Si deciderà tutto domenica” conclude il 28enne svizzero Rémi Bonnet (Salomon), che punta al bis dopo la conquista delle GTWS 2022. “Non ho comunque intenzione di risparmiarmi anche nel prologo. Sarà una gara veloce, quindi non avrò problemi di approvvigionamento”. Bonnet ha ottenuto tre vittorie nel circuito 2023 alla Marathon du Mont Blanc, alla Pikes Peak Ascent con record e alla Mammoth 26k, a cui si aggiunge un 4° alla Zegama.

Dove vedere le gare?

Su Eurosport
Sul canale YouTube di Golden Trail Series
Su Golden Trail TV