Conero GTX è lo scarpone storico da trekking di AKU nel quale il know-how manifatturiero e il design si sono fusi per creare un prodotto capace di conservare il proprio valore nel tempo. Dopo 30 anni infatti, il modello è ancora una delle calzature più longeve del mercato outdoor e il brand ha deciso di celebrarlo con una nuova edizione in tre colorazioni dedicate a tradizione, tecnicità e ambiente.

Due passi nella storia di Conero GTX

Primi anni ’90: Pier Callegarini è un giovane designer di Treviso all’inizio della propria carriera. Galliano Bordin è il fondatore di un’azienda che sta costruendo la propria reputazione come produttore di calzature per la montagna di alta qualità, con una speciale attitudine verso l’innovazione. I due si conoscono e la loro collaborazione darà origine alla prima versione dello scarpone Conero GTX.

A dare ancora più valore a questo sodalizio, un terzo partner: Vibram. AKU gli assegna un ruolo centrale fin da subito per l’affidabilità dei propri prodotti e il brand risponde con Fourà, la suola speciale realizzata per il modello Conero GTX.
La storia di Conero è un esempio di come il successo di un prodotto si misura anche dall’emozione che a distanza di anni ancora suscita nel pubblico. Una calzatura per la montagna costruita per durare e per garantire un eccellente livello di comfort nell’uso prolungato e uno stile sobrio che trova proprio nella semplicità delle linee il valore essenziale.

“Quello tra me e Galliano è stato un incontro illuminante” ricorda Pier Callegarini. “Il modello Conero è nato dalla condivisione delle mie idee con la sua esperienza. Il risultato è stata la creazione di un’ icona dal design funzionale e uno stile unico sempre attuale.

Galiano Bordin, fondatore di AKU, con il figlio Paolo Bordin, attuale CEO di AKU

Il remake

Oggi, 30 anni dopo, tutte queste caratteristiche capaci di rendere unica questa calzatura, sono state riproposte attraverso la serie esclusiva e limitata Conero 30 GTX. Questa edizione speciale in tre colori punta a proprio a riaffermare il valore dello stile unito alla funzionalità del prodotto, mettendo in luce, attraverso precise scelte cromatiche, alcuni dei concetti chiave che da sempre accompagnano l’agire del brand; la salvaguardia della tradizione manifatturiera (variante brown), la competenza tecnica (variante giallo Vibram) e il rispetto per l’ambiente (variante blue).

In questo sistema di valori si inquadra anche il presente di AKU, il suo impegno responsabile per la riduzione dell’impatto ambientale, rappresentato dalla durabilità dei prodotti unito alla essenzialità del design. Il togliere dove non necessario (Designed to reduce), in linea con il codice stilistico dell’intera collezione AKU che ritrova ancora oggi, in modelli come Conero GTX, i segni distintivi della propria identità.

“Conero GTX è stato ed è un modello che esprime in maniera chiara l’identità ed i valori più profondi, direi genetici del marchio AKU” racconta Paolo Bordin, CEO AKU e figlio di Galliano. “Comfort, affidabilità, sobrietà delle linee stilistiche pensate in rapporto alla funzione d’uso di un prodotto progettato per durare. L’eredità che ci lascia Conero è una sorta di missione: dare continuità a questi valori”.

Per presentare i tre modelli unici di cui si compone la mini serie Conero 30 GTX sono stati realizzati un packaging speciale, allestimenti vetrina dedicati ai migliori negozianti specializzati outdoor in Italia e in Europa, una campagna advertising sulle testate di settore e sui canali social ma, al centro di tutto, un evento glamour al Vibram Connection Lab, l’esclusivo spazio di incontro multimediale nel cuore di Milano, dove un pubblico selezionato formato da giornalisti, opinion leader, negozianti e appassionati outdoor avrà l’opportunità di incontrare i protagonisti di questa piccola grande storia di successo.