In questo articolo si parla di:

Lui si chiama Gianluca “Satyam” Furiozzi ed è uno dei massimi conoscitori di Calisthenics, ovvero un insieme di tecniche di allenamento a corpo libero utili sia in funzione di altre discipline, come l’arrampicata per esempio, che fine a se stesso.

Dal 2013, anno in cui avvenne il primo raduno nazionale, sino a oggi questo metodo si è sempre più affermato nel panorama mondiale diventando una tra le tecniche di allenamento più efficaci di sempre poiché basato su di una metodologia estremamente specializzata e un’ampia piattaforma di esercizi.

Oggi tutto questo è stato racchiuso dallo stesso Fuorizzi in un libro intitolato “Climbsthenics per climber. Basi, propedeutiche, skill”, e disponibile presso o lo store online di Versante Sud.

Nella sua introduzione si legge “Fu Gianluca Furiozzi il primo a concepire un format per unire il Calisthenics e il lavoro agli attrezzi propedeutico all’arrampicata, impiegandoci quattro anni tra test e allenamenti per scegliere e selezionare le skill e le varie combinazioni utili allo scopo, e quindi metterle nero su bianco in questo manuale. Sicuramente ci saranno in futuro ulteriori evoluzioni sull’argomento, ma senza ombra di dubbio le indicazioni riportate in questo manuale sono, per alcuni versi, sicuramente utili per un vastissimo pubblico di climber che vogliono da subito impostare una vita sportiva che punti alla longevità unitamente alla performance”.

Gli attrezzi utili ad allenare l’arrampicata con le tecniche Climbsthenics

A proposito dell’autore

Classe 1965, Gianluca “Satyam” Furiozzi, ha praticato sport fin dall’età di sei anni, concentrandosi in età adulta sullo sci nordico e scialpinismo, windsurf, corpo libero e bodybuilding. Nel 1984 presso la Compagnia Alpini Paracadutisti a Bolzano, dove ha prestato il servizio militare, oltre all’attività lancistica in montagna, ha partecipato a tutte le gare interne alla Nato di sci alpinismo con numerose vittorie di squadra. Finito il servizio militare, dopo qualche anno passato in prevalenza ad allenare la corsa in montagna, ha iniziato, nonostante la struttura fisica non particolarmente adatta, ad arrampicare in falesia con ottimi risultati, per poi scoprire il bouldering del quale si è innamorato immediatamente. Nel 2011 è arrivato il calisthenics e Gianluca ha iniziato a interessarsi alle nuove metodologie di allenamento, e ha ottenuto la qualifica di Istruttore di Allenamento in Sospensione. È stato l’inizio della scoperta di un mondo altamente specializzato, dove nulla viene lasciato al caso e il tutto viene impostato con un metodo ben preciso. Oggi Gianluca insegna arrampicata e calisthenics tra Torino e Tenerife.