Gli alpinisti Matteo Della Bordella e Massimo Faletti sono pronti alla seconda edizione di Climb&Clean, sostenuta da Karpos, Vibram e SCARPA, che andrà in scena il primo aprile. Questa volta Climb&Clean sarà all’insegna della condivisione in quanto sarà un evento aperto a chiunque voglia contribuire offrendosi come volontario per pulire e dare nuovo splendore ad alcune falesie di arrampicata, dal nord al sud Italia, compromesse dal diffuso problema dell’abbandono dei rifiuti. Se nella prima edizione “Climb & Clean” ci ha portati dal Trentino alla Sicilia, anche quest’anno il progetto abbraccia l’Italia intera andando dalla Lombardia alla Campania, passando per l’Abruzzo.

Quella che sta per partire è infatti un’edizione ampliata, che vede il coinvolgimento di sempre più realtà territoriali, ma soprattutto delle nuove generazioni. Non cambia, ma si intensifica, il messaggio che si vuole diffondere: quando vivi la tua passione outdoor ricorda di lasciare i luoghi attraversati meglio di come li hai trovati. Non abbandonare rifiuti in natura, raccogli e porta via quello che trovi. È un piccolo gesto, ma la somma di tante piccole azioni porta a un cambiamento.

Le date – La partenza del progetto è prevista per il primo aprile, in Valganna (Lombardia), dove rimarranno fino al 4 aprile; il 5 si trasferiranno ai piedi delle falesie di Pietrasecca (Abruzzo) e lavoreranno alla pulizia fino all’8 aprile. Dal 9 sarà possibile contribuire al progetto Climb&Clean presso le falesie di Trentinara (Campania). In tutti questi posti grazie al sostegno di istituzioni, associazioni e appassionati locali Climb&Clean cercherà di diffondere il suo messaggio coinvolgendo quante più persone possibile.