In questo articolo si parla di:

Un duplice appuntamento quello di Sella Nevea (UD) che il prossimo 2 aprile ospita, per il secondo anno consecutivo, il Campionato Italiano (assoluto e di categoria) Skysnow Vertical e la finalissima del primo circuito Crazy Skysnow Italy Cup. Al via ci saranno 19 atleti della nazionale e diversi specialisti della disciplina. Favorito ad aggiudicarsi il circuito è il capitano della nazionale italiana di skyrunning Daniele Cappelletti. Cappelletti ha infatti perso parte a quasi tutte le gare di corsa su neve sponsorizzata dal brand valtellinese Crazy collezionando in tutte risultati di prestigio.

Nell’edizione 2021 a prevalere su tutti erano stati il bellunese Manuel Da Col, uno specialista delle vertical, e la trentina, campionessa di scialpinismo Elena Nicolini. Da Col, in gara anche quest’anno, cercherà di difendere il titolo. Dovrà però fare i conti con i compagni di squadra della nazionale, alcuni dei quali possono vantare una forma fisica decisamente soddisfacente.

Sella Nevea è la location che ospita la nuova disciplina ci crede fortemente, come ci conferma l’organizzatore Michele Guerra. “Sella Nevea è famosa in tutto il mondo per il suo microclima che, unitamente all’esposizione a nord, fa sì che ci sia neve ogni anno fino ad aprile inoltrato. E anche il 2021/22 non fa eccezione. Sono orgoglioso che la località sia stata scelta nel 2021 dal presidente della FISky Fabio Meraldi per ospitare i primi campionati italiani di Skysnow e che quest’anno la fiducia sia stata riconfermata. Credo in questa nuova disciplina e nelle sue potenzialità. Il prossimo anno ci candideremo anche per ospitare i Mondiali (che per questa stagione si sono svolti a Sierra Nevada, in Spagna)”.

Un altro a crederci è il brand Crazy, che affiancherà la FISky per i prossimi 3 anni. Crazy sarà sponsor dell’intero circuito (che si divide in Skysnow, vertical e skyrace). Inoltre il brand vestirà i ragazzi della nazionale FISky producendo l’abbigliamento tecnico con filosofia Farst&Light che accompagnerà tutta la squadra nelle maggiori competizioni in tutto il mondo.

“Abbiamo ufficializzato la collaborazione con la FISky per i prossimi 3 anni. Un traguardo importante per Crazy, che è stata la prima azienda, nel 1995, a credere nello skyrunning, la disciplina più tecnica al mondo della corsa in montagna – dichiara Luca Salini, AD di Crazy – Il nostro nome è ora legato all’unica Federazione riconosciuta per la gestione delle competizioni di Skyrunning, essere partner degli unici circuiti ufficiali con il nostro nome è un grande risultato”.

Per info e iscrizioni:

http://vdgtrail.com/

Foto Ph. Credits Davide Ferrari