In questo articolo si parla di:

La notizia arriva direttamente dall’International Ski Mountaineering Federation: Thomas Kähr, il presidente l’8 novembre scorso ha comunicato le sue dimissioni con effetto immediato a causa di divergenze strategiche e operative irrisolvibili. Al suo posto è subentrata ad interim Regula Meier, il vicepresidente tesoriere.

“Sono stato eletto nel 2019 per investire sia la mia esperienza che la mia energia nello sviluppo della disciplina dello scialpinismo. Purtroppo, importanti e irrisolvibili disaccordi strategici e operativi, nonché attacchi personali, mi hanno portato a dimettermi immediatamente”. Queste le parole a sostegno di una decisione che non ha lasciato spazio a ripensamenti da parte dell’ormai ex presidente dell’ISMF, Thomas Kähr.

Sotto la guida di Thomas Kähr, l’ISMF è cresciuta in maniera significativa siano a diventare un’organizzazione sportiva efficiente e in grado di creare valore.
I principali risultati includono una nuova direzione strategica, la candidatura come sport olimpico e la conseguente approvazione da parte dei CIO, la conclusione della partnership mediatica con l’Eurovision Sport, la creazione di risorse di marketing e vendita vincolate, così come l’istituzione di una collaborazione sostenibile con “La Grande Course”.

Secondo l’articolo 32 dello statuto dell’ISMF, Regula Meier, il vice-Presidente Tesoriere assumerà le funzioni del Presidente fino all’Assemblea Plenaria del 2022, quando sarà nominato un nuovo Presidente per il resto del mandato quadriennale, che terminerà nel settembre 2023.