In questo articolo si parla di:

I numeri che ASICS EMEA ha fatto registrare da inizio anno fino a settembre, rispetto allo stesso periodo del 2020, parlano di una crescita consolidata dei ricavi netti del 23% su tutti i canali di distribuzione. L’incremento riguarda anche il risultato operativo, che ha toccato quota 111 milioni di euro. L’azienda ha riportato un aumento del 24% su EMEA anno su anno nei canali di commercio all’ingrosso, con crescite nell’anno corrente in Germania (26%), Francia (27%), Regno Unito (8%), Italia (49%) e Iberia (42%). Si alzano anche i numeri del canale e-commerce.

Carsten Unbehaun, ceo di ASICS EMEA, ha commentato: “Questi risultati sono la testimonianza della forza del nostro brand EMEA. Noi continuiamo a vedere una richiesta senza precedenti per i nostri prodotti, sempre più persone hanno scelto ASICS così come hanno preferito il nostro brand ad altri. Registriamo una crescita redditizia in tutte le categorie di prodotti, dal running al tennis e mediante tutti i canali, sottolineando il nostro impeto positivo sul territorio. Il contesto di business attuale rimane una sfida, in quanto il Covid continua ad avere un impatto sui nostri fornitori. Nella pandemia ci siamo impegnati a supportare i nostri partner. Ora, con una richiesta senza precedenti per i nostri prodotti e a causa dei nostri limiti di capacità, abbiamo deciso di dare priorità ai nostri partner di vendita all’ingrosso piuttosto che ai nostri canali di vendita al dettaglio. Continueremo a lavorare al fianco dei nostri partner per crescere insieme”.

Nel 2021, ASICS ha guadagnato 7.6 punti percentuali di quote di mercato nel settore calzaturiero nella categoria Running “Made For and Used For”, oltre 90 euro nel EU5 (UK, Francia, Germania, Italia e Spagna) rispetto al Q3 2020 secondo gli ultimi dati di NPD. L’azienda, sempre rispetto al 2020, ha inoltre guadagnato 8.1 punti percentuali di quote di mercato nel settore calzaturiero nella categoria Tennis “Made For and Used For” nel EU5.

Tanti gli ingredienti che hanno permesso al brand di performare in questo modo. A partire dal ritorno degli eventi di running, come ASICS Londra 10K, che a luglio ha visto oltre 14.000 corridori registrarsi per correre attraverso la capitale inglese. Solo un mese dopo, inoltre, l’azienda ha lanciato la Novablast 2, l’ultimo modello della sua famosa scarpa da running.

ASICS ha poi presentato la sua ultima innovazione per il trail running, invitando i clienti e gli ambassador a provare i modelli Fuji Litetm 2 e Trabuco Maxtm sull’evocativo percorso Tranvulcania a La Palma. Infine, in tutto il mondo, centinaia di persone hanno contribuito all’evento “Uplifting Minds”, registrando la proprio “Mind Uplift” e aiutando a quantificare il potere di sollevare la mente grazie allo sport.