In questo articolo si parla di:

È attivo dal 1986 il servizio di elisoccorso alpino Aiut Alpin Dolomites, il cui nuovo partner ufficiale è Salewa, entrato a far parte del pool. Affidabilità e amore per la montagna sono alla base della cooperazione.

Su le Dolomiti, la casa di entrambi, hanno costruito una base solida per una partnership che si preannuncia tanto fruttuosa quanto duratura: a fronte del sostegno finanziario offerto al servizio di elisoccorso, il team di ricerca e sviluppo Salewa può ora contare sulla preziosa collaborazione dei soccorritori per testare e mettere a punto attrezzatura alpinistica sempre più innovativa e sicura.

In 35 anni di attività, Aiut Alpin Dolomites – che ha sede a Pontives, in Val Gardena – ha vissuto un rapido sviluppo e oggi è parte integrante del servizio di elisoccorso dell’Alto Adige. L’organizzazione presta servizio non solo in caso di incidenti in montagna, ma anche in tutte le operazioni di soccorso che richiedano l’impiego di un elicottero. Oltre al pilota e al verricellista fanno parte dell’equipaggio permanente anche un medico e un soccorritore alpino. I turni di guardia all’elicottero sono coperti dai medici e dai membri del soccorso alpino delle stazioni dolomitiche locali su base volontaria, ma ciò non toglie che ciascuno di loro porti a bordo la massima professionalità sotto ogni aspetto.

Il team di Aiut Alpin Dolomites punta sulla competenza dei membri e sulla formazione continua. Ed è proprio qui che si inserisce la collaborazione con Salewa: “La collaborazione è appena iniziata, ma abbiamo già molte idee valide che vorremmo sviluppare insieme a Salewa”, ha spiegato Adam Holzknecht, presidente di Aiut Alpin Dolomites.

La storia del marchio inizia ancora prima, nel 1935, e in quasi 90 anni di storia è stata in grado di contribuire all’evoluzione dell’alpinismo passo dopo passo: da quello d’alta quota all’arrampicata in cordata fino allo speed climbing. Ulteriore vanto per il brand è essere un’azienda familiare a conduzione manageriale che ha sempre avuto e continua ad avere un occhio di riguardo, per le nuove ed emergenti discipline: come l’hike & fly, che prevede la salita a piedi e il ritorno a valle in parapendio.

Ma se da un lato l’innovazione è un processo in continua crescita, dall’altro l’obiettivo del team Salewa rimane invariato nel tempo: continuare a evolversi insieme al panorama sportivo alpinistico, così da ispirare le nuove generazioni e avvicinarle al mondo della montagna.

Vogliamo contribuire alla sicurezza degli alpinisti, da un lato offrendo un sostegno finanziario a questo servizio di importanza vitale e dall’altro continuando a migliorare gli articoli del marchio Salewa, affiancando al nostro know-how tecnico l’esperienza diretta degli elisoccorritori. Ogni implementazione utile nell’ambito del soccorso aereo va a vantaggio di tutti coloro che praticano alpinismo. Salewa e Aiut Alpin Dolomites condividono un sistema di valori affini, tra i quali spiccano l’affidabilità e l’amore per la montagna. Il primo è un aspetto irrinunciabile sia per le operazioni di soccorso sia per l’attrezzatura da alpinismo. Che si tratti di un casco da arrampicata o di una giacca impermeabile, si deve poter fare affidamento sulla funzionalità del prodotto. L’amore per la montagna è invece una forza trainante che motiva tanto l’impegno dei soccorritori quanto lo sviluppo di articoli specifici per gli sport alpini. Ecco perché quella tra Salewa e Aiut Alpin Dolomites si prospetta essere una collaborazione che durerà nel tempo e che trarrà forza dall’origine comune. Queste le parole di Marco Busa, general manager di Salewa.