In questo articolo si parla di:

Il suo nome richiama una delle mete europee più raggiunte dai pellegrini: il Finisterre è lo zaino che Ferrino ha concepito proprio per chi compie lunghi cammini, escursioni di più giorni e gite in alta montagna.

Ideale per l’escursionismo e l’hiking, ha un profilo lineare ed è completo di tutte le dotazioni per gli utilizzatori più esperti. L’iconico zaino, per la prossima stagione, viene completamente rinnovato nei materiali.

Il tessuto utilizzato è realizzato con materia prima 100% riciclata post consumer e certificata GRS (Global Recycle Standard), una certificazione internazionale promossa da Textile Exchange con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo di materiali riciclati nel settore tessile.

Le molteplici tasche e il separatore inferiore con accesso frontale permettono di organizzare al meglio il materiale, avendo tutto a portata di mano. Lo schienale è stato alleggerito garantendo sempre l’eccezionale aerazione e il comfort di trasporto che da sempre caratterizzano questo modello. Il bastino in acciaio flessibile assicura una perfetta distribuzione del carico, oltre a tensionare la rete che separa lo zaino dalla schiena dell’utilizzatore.

Nel modello Lady gli spallacci, la cintura lombare e il dorso, con sistema “Dry Net System” – la cui traspirazione è garantita dal tessuto reticolare – sono stati riproporzionati e sagomati per adattarsi meglio alla forma del corpo femminile.

La piastrina di ricezione Recco conferma la forte attenzione dell’azienda alla sicurezza in montagna.

È dotato di svariati accessori:

  • accesso inferiore al corpo principale dello zaino con separatore interno;
  • due porta piccozze;
  • due porta bastoncini;
  • nastri di compressione laterale;
  • nastri addizionali frontali o sul fondo amovibili porta materiali;
  • coprizaino incluso;
  • compatibile col sistema di idratazione H2 Bag.

Un animo green

Si amplia la gamma di prodotti realizzati in tessuto riciclato da parte di Ferrino, che in questo modo conferma il suo impegno verso progetti di sostenibilità ambientale, cui aggiunge una spinta verso maggiore consapevolezza e uno stile di vita attento all’ambiente. Il pianeta in cui viviamo è capace di regalarci emozioni straordinarie e avventure oltre l’immaginazione. È dunque fondamentale ricordarci che siamo suoi ospiti e in quanto tali dobbiamo proteggerlo e rispettarlo.

Nel 2006 Ferrino ha lanciato il progetto T.RES (Turismo Responsabile), pensato per promuovere un modo di viaggiare etico, rispettoso del territorio e delle usanze di chi lo abita. Da allora, attraverso varie attività di comunicazione, l’azienda ha voluto sensibilizzare i suoi consumatori verso il rispetto dell’ambiente, facendosi portavoce di una cultura di viaggio autentica ed ecosostenibile.

I progetti

Ferrino è attualmente impegnata a promuovere progetti in linea con il viaggiare rispettoso e sostenibile, alla scoperta delle meravigliose terre italiane e dei suoi mille caratteri, come abbiamo raccontato nello Speciale Trekking uscito in allegato al n. 05 di Outdoor Magazine. Sul Sentiero Italia CAI è al fianco dei ragazzi di Va’ Sentiero per un’esperienza condivisa.

Viaggia poi insieme ai Woodvisors con i loro asini e sostiene il progetto Linea 7000, che propone itinerari a piedi raggiungibili con i mezzi pubblici. Ferrino è al fianco anche dell’associazione delle Vie Francigene e del meno conosciuto (ma altrettanto suggestivo) Cammino Materano: un percorso di mobilità lenta nel cuore del Sud Italia.

Sino a supportare il progetto, in fase conclusiva, The Pathfinder Road to Finisterre che vede protagonisti Riccardo e Miriam, con l’obiettivo di trasmettere un grande racconto di inclusione sociale teso alla valorizzazione dell’esperienza altrui e narrato grazie alle storie di chi cammina.

INFO: Ferrino & C. – 011.2230711 – info@ferrino.it