In questo articolo si parla di:

Chi riuscirà a battere il record di Davide Magnini? Dopo la pausa forzata del 2020, “La Direttissima” torna per la propria quarta edizione, proponendo tre gare in un unico evento. Il minimo comun denominatore delle tre prove sarà il teatro di gara, il sentiero tracciato ai tempi della Prima Guerra Mondiale per collegare la città di Trento con la sua montagna, il Monte Bondone.

I percorsi – La quarta edizione dell’evento riservato agli amanti della corsa in quota è in programma domenica 5 settembre, proposto in tre differenti versioni: ci sarà la K2, con uno sviluppo di 12,7 km e un dislivello di 2.053 metri, con partenza da piazza Duomo e arrivo a Cima Palon.

Poi ci sarà la versione “short” K1000, che si disputerà su un tracciato che proporrà sempre la partenza nel cuore della città di Trento, con arrivo però a Vason, al termine dei 9,6 km e 1.456 metri di dislivello positivo del percorso.

Il trittico è completato dalla vivace Kkids, prova non competitiva riservata ai bambini e ragazzi che si svolgerà su vari percorsi con start e traguardo a Vason.

A differenza del passato, tutte le competizioni si svolgeranno in orario diurno, poiché la K1000 – generalmente proposta in versione notturna – dovrà cambiare collocazione temporale a causa delle problematiche legate ai protocolli anti Covid. Gli organizzatori dello sci club Monte Bondone, coordinati dall’event manager Yuri Nicolussi, hanno così deciso di uniformare il programma della manifestazione.

Gli atleti – In attesa della conferma degli atleti di prima fascia, che viene ufficializzata dai vari team a ridosso dell’evento, ci sono già le prime conferme in particolar modo per la sfida femminile, ovvero Ilaria Veronese, Francesca Canepa, Natalia Mastrota e la detentrice del record nella gara lunga Stephanie Jimenez. Al maschile è arrivato l’ok da parte di Alberto Vender e Christian Modena.

Sicurezza – Per quanto riguarda invece il rispetto dei protocolli sanitari gli organizzatori, in ottemperanza al protocollo CSI e alle disposizioni impartite dal decreto legge numero 105 del 23 luglio 2021, nonché del decreto numero 111 del 6 agosto, prevede che tutti i partecipanti dovranno presentarsi con l’autocertificazione Covid-19, scaricabile anche dal sito della competizione.

Già annunciata “La Direttissima Woman” per il 2022

Un evento in continua evoluzione e per il 2022 ci sono molte idee che bollono in pentola, con l’obiettivo di dare vita a un festival della corsa in quota, con capitale la città di Trento e con teatro di gara il Monte Bondone. Proprio per questo motivo l’anno prossimo nascerà una nuova sfida su lunga distanza, nella versione trail. Ma non solo, perché ci sarà una novità in rosa, con la nascita de “La Direttissima Woman”, che verrà lanciata da un team di donne “ambassador” composto da atlete, influencer e giornaliste.

Tra di loro hanno già confermato la loro presenza alcune figure di spicco del panorama sportivo e giornalistico. Ci sarà Francesca Canepa, ex snowboarder diventata specialista di successo negli ultra trail, mamma di due figli e prima donna italiana nella storia ad aver vinto l’Utmb, il tour del Monte Bianco. Un successo al quale si aggiungono risultati di prestigio in gare come la Tor des Géants, la Hong Kong 100, l’Eiger Ultra Trail, la Transgrancanaria e il Cappadocia Ultra Trail, giusto per citarne alcuni. Tra gli ultimi successi spicca quello centrato al campionato italiano su strada della 24 Ore a Biella, con 224,264 km coperti, senza dimenticare il record della 12 Ore siglato sul lago d’Iseo (136,59 km).

Ci sarà anche Stephanie Jimenez, che da atleta vanta un terzo posto in Coppa del Mondo Sky Vertical e un primo a squadra al Mondiale Trail corto, nonché tanti successi in competizioni skyrace, ora allenatrice di grandi atleti del mountain running. E ancora Ilaria Veronese, scialpinista azzurra che punta alla qualificazione per le Olimpiadi Milano Cortina 2026 e che si difende egregiamente anche nella corsa in montagna, detentrice del miglior tempo nella Direttissima K1000 Night del 2019 (1h19’17”). Rientrata alle gare recentemente dopo un infortunio, ha vinto anche il K2000 Uyn-vertical da Courmayeur a Punta Helbronner.

Ha già dato la propria adesione anche Natalia Mastrota, figlia dell’attrice Natalia Estrada e del conduttore televisivo Giorgio Mastrota, nonché mamma di due bimbi (Marlo e Sasha), che ha lasciato la metropoli di Milano per vivere prima a Bormio e ora a Chamonix, patria del mountain running. È un’atleta polivalente: skialper e trail runner con una grande passione per le sfide, come dimostrato dalle diverse spedizioni in alta quota affrontate assieme al compagno Daniel Castillo, guida alpina. Assieme a lei ci saranno anche Tatiana Bertera (scialpinista, trail runner e giornalista specializzata del mondo outdoor e della montagna), Alice Canclini, azzurra dello sci di fondo con partecipazione anche a gare di Coppa del Mondo e grande appassionata degli sport della montagna, quindi Paola Gianotti capace di imprese straordinarie in bicicletta, come il giro del mondo in 144 giorni, nonché in gara in una delle sfide più impegnative in assoluto: la Trans-Siberian Extreme.

Le iscrizioni alle tre gare sono ancora aperte e si possono effettuare sul sito www.ladirettissima.com.