In questo articolo si parla di:

Andati in rassegna i Giochi Olimpici di Tokyo, i primi ad aver accolto l’arrampicata sportiva, la disciplina continua a proporsi a un pubblico sempre più attento, curioso ed esigente. In questo contesto si inserisce l’accordo di collaborazione siglato tra la palestra milanese Urban Wall, una delle più grandi d’Europa, e Petzl che, con i suoi prodotti, è sinonimo di qualità e performance in tutti i rami dell’alpinismo, dell’arrampicata sportiva e non solo.

Al centro della partnership c’è un solo comune denominatore, la sicurezza. L’impegno congiunto di Petzl e Urban Wall si tradurrà in tante iniziative di formazione, educazione, sport e cultura verticale. Sempre nel segno dello spirito che da cinquant’anni guida l’azienda, ovvero “Access the inaccessible”.

Urban Wall, la palestra indoor di Pero, zona strategica dell’hinterland milanese, può contare su numeri di tutto rispetto: 2.000 mq di area lead con 200 linee di arrampicata alte fino a 17 metri e uno sviluppo che tocca i 30 metri lungo i muri più strapiombanti, per un totale di 100 catene, 1.000 mq di zona boulder con Moon Board e System Wall a completare percorsi che vanno ad accontentare agonisti e principianti, nonché 500 mq di area per l’allenamento a secco.