In questo articolo si parla di:

Spinnova e The North Face hanno siglato una partnership per sviluppare nuovi tessuti ecosostenibili e ad alte prestazioni dedicati al mondo dell’outdoor.

Le caratteristiche di SPINNOVA

SPINNOVA è una fibra brevettata bio, prodotta nel rispetto dei principi di circolarità, impiegando solo materie prime sostenibili e riducendo al minimo l’impiego di acqua e le emissioni di CO2, senza creare scarti o microplastiche.

L’azienda finlandese ha infatti trasformato il modo in cui i prodotti tessili sono prodotti a livello globale, grazie a una tecnologia che permette di produrre fibra tessile dal legno o dai rifiuti (come pelle, tessuti e rifiuti alimentari), senza l’uso di sostanze chimiche dannose. Un impegno green premiato anche da Fast Company, ISPO, Scandinavian Outdoor, ANDAM, Monocle e Marie Claire UK.

La partnership con The North Face

La domanda mondiale in ambito tessile è in costante crescita, con il settore outdoor che mostra l’incremento più sostenuto, e si prevede che entro il 2030 toccherà i 146 milioni di tonnellate. Il sodalizio siglato è significativo perché si pone l’obiettivo di ridurre l’impatto che questa industria ha sull’ambiente e sul consumo di risorse del pianeta.

Le due realtà, lavorando fianco a fianco, puntano a fornire un’alternativa sostenibile ai materiali tessili tradizionali, senza scendere a compromessi in termini di qualità e tecnicità, proponendo capi sostenibili realizzati appunto in materiali SPINNOVA.

Le prospettive future

The North Face fa parte del VF Corporation, che ha chiuso l’anno fiscale a marzo 2021 con vendite pari 9.2 miliardi di dollari. Spinnova, invece, ha reso noto che la partnership con l’azienda statunitense potrebbe rappresentare un contributo strategico al suo ingresso sul mercato, anche se non è attualmente prevedibile l’impatto che questo accordo potrebbe avere sulle sue performance finanziarie per il 2021/22.

Il suo obiettivo di business sul lungo periodo è la produzione di un milione di tonnellate all’anno di fibra SPINNOVA entro i prossimi 10-12 anni. Lo scorso febbraio la società finlandese ha annunciato di prevedere la costruzione del suo primo stabilimento produttivo nel Paese, per poter far fronte alla crescente domanda di materiali sostenibili da parte dei marchi del settore tessile. La produzione della fibra SPINNOVA è prevista per la fine del 2022, insieme al partner strategico dell’azienda, Suzano, il più grande produttore mondiale di cellulosa.

Dichiarazioni

“The North Face è un brand leader nell’ambito dell’abbigliamento sostenibile per l’outdoor e questa partnership rappresenta una straordinaria opportunità per noi per migliorare ulteriormente i nostri materiali, ha dichiarato Janne Poranen, ceo e co-fondatore di Spinnova. “Il nostro obiettivo è di stabilire un nuovo standard di mercato per quanto concerne la sostenibilità e i livelli prestazionali”.

Realizzare prodotti sempre più imperniati su un’ottica circolare è il nostro obiettivo più ambizioso, così come sviluppare materiali innovativi e ridurre il più possibile l’impatto ambientale. Spinnova è il partner ideale per accompagnarci lungo questo cammino”, ha invece commentato Oliver Lang, global VP, product development di The North Face.