In questo articolo si parla di:

La notizia ufficiale è arrivata ieri direttamente dal CIO, riunito a Tokyo alla vigilia dei Giochi e che ha votato all’unanimità: lo scialpinismo entra ufficialmente nel programma olimpico previsto per l’appuntamento di Milano Cortina 2026.

Una decisione tanto attesa che permetterà, alle prossime Olimpiadi invernali, di lasciare un segno nella storia: questa disciplina, disciplinata dalla International Ski Mountaineering Federation (Ismf), si combatterà in due competizioni maschili, due femminili e una staffetta mista, assegnando così cinque medaglie totali. Saranno 48 gli atleti che si aggiudicheranno un posto per i Cinque Cerchi, 24 uomini e 24 donne, che dovranno rientrare all’interno dei 2.900 atleti totali previsti.

Questi cinque eventi proposti seguiranno i principi stabiliti per tutti gli altri eventi in programma, inclusa l’implementazione di un modello completo di condivisione delle sedi senza sedi di Giochi aggiuntive o indipendenti per lo scialpinismo.

Il quadro ribadisce le considerazioni chiave sulle quote degli atleti e sul piano generale della sede, al fine di ridurre il costo e la complessità dell’ospitare i Giochi olimpici in un contesto post-pandemia.

Alba de Silvestro

“È una grande notizia per l’Italia, per la federazione e per la nostra nazionale di scialpinismo che è una delle più forti al mondo. Abbiamo campioni come Robert Antonioli, che ha già vinto quattro Coppe del mondo in carriera, come Michele Boscacci, come Davide Magnini e molti altri. Ora nella loro carriera c’è un obiettivo in più e di grande prestigio internazionale. La federazione farà tutto il possibile per mettere la squadra nella condizione di crescere ancora e ben figurare ai Giochi del 2026. Sono certo che anche gli atleti e i tecnici faranno del loro meglio”, ha dichiarato il presidente della Fisi, Flavio Roda.

Thomas Kähr, presidente dell’Ismf, ha affermato: Siamo olimpici! Stiamo scrivendo una pagina importante nella storia degli sport invernali. Dopo molti anni di impegno, sforzi e lavoro appassionato abbiamo finalmente raggiunto il gradino più alto e realizzato il famoso sogno olimpico. È stato un percorso lungo e intenso, ma ora la soddisfazione è impensabile e la comunità dello skimo deve essere orgogliosa di questo traguardo. Sono sicuro che tutti i miei colleghi e tutto il mondo dello scialpinismo stanno provando un’emozione indescrivibile in questo momento e posso assicurare che l’Ismf si impegnerà al massimo per presentare uno sport magnifico ai Giochi olimpici invernali Milano Cortina 2026″.

Le motivazioni del CIO

  1. Gli stessi cinque eventi di scialpinismo hanno contribuito al successo dei Giochi olimpici giovanili invernali di Losanna 2020.
  2. Si tratta di uno sport particolarmente diffuso in Italia, con profonde radici storiche e sportive nelle regioni alpine. L’Italia è anche una delle nazioni leader nel mondo in questo sport, con diversi successi internazionali nelle principali competizioni negli ultimi 10 anni.
  3. La disciplina è in rapida crescita tra i praticanti, anche amatoriali. L’Europa sta registrando un importante sviluppo dello skialp e, negli ultimi anni, anche il resto del mondo ha osservato un incremento degli appassionati.

L’agenda olimpica 2020 ha introdotto una nuova flessibilità nel programma olimpico: se prima questo era basato sullo sport adesso si fonderà sugli eventi, riflettendo così la regola 45 della carta olimpica. Questo passaggio ha anche fornito ai competenti Comitati Organizzatori dei Giochi Olimpici (Ocog) l’opportunità di avanzare una proposta per l’inclusione di uno o più eventi aggiuntivi negli sport disciplinati da una Federazione Internazionale (IF), riconosciuta dal CIO per la loro specifica edizione dei Giochi.

Questo processo rappresenta un’opportunità per l’Ocog di migliorare e rafforzare il suo concetto generale di Giochi, proponendo uno o più sport che riflettono la sua visione e consentono un ulteriore impegno con le comunità locali, attraverso sport spettacolari che sono culturalmente rilevanti per il Paese ospitante e oltre.