In questo articolo si parla di:

Tecnica, funzionale e sostenibile, la collezione SS 22 di Ternua è stata presentata lo scorso giugno, rinnovata con importanti novità nella sua gamma di prodotti. Questa comprende – tra le altre – la linea Climbive, pensata appositamente per l’arrampicata ma così versatile da poter essere utilizzata non solo in scalata bensì anche durante altri tipi di attività.

I capi della collezione, oltre a essere sostenibili come nella filosofia del brand, comprendono t-shirt, felpe, bermuda, pantaloncini e pantaloni, utilizzano tessuti ad alte prestazioni e sono disegnati a mano con il contributo dei migliori atleti della categoria, che forniscono indicazioni utili per soddisfare ogni tipo di esigenza.

La canapa, che è stata scelta come tessuto principale, è una fibra naturale che conferisce ai capi resistenza, durata e traspirabilità. Morbida al tatto, protegge dai raggi UV e rimane perfettamente in linea con i valori di sostenibilità del marchio, senza abbandonare qualità, tecnicità e funzionalità.

Ternua combina la canapa con il cotone organico in alcuni capi e con il poliestere riciclato in altri. Il risultato è uno stile semplice, quotidiano e sostenibile, fatto di capi che danno il senso di libertà e comfort di cui hanno bisogno gli amanti dell’arrampicata.

La serie Climbive si completa dello zaino On Rope. Realizzato in tessuti riciclati al 100%, è lavorato con un trattamento idrorepellente senza PFC e presenta tutti i dettagli necessari per l’arrampicata e gli approcci, come le tasche interne e le cinghie per il cambio anteriore. Comodo e leggero, è anche munito di una doppia apertura centrale con una cerniera circolare, che rappresenta il suo tratto distintivo in termini di design.

Come tutte le collezioni di Ternua, il 100% dei prodotti è dotato dell’etichetta Ternua Commitment, il che significa essere realizzati con materiali riciclati o naturali biodegradabili, cotone organico o tessuti certificati bluesign. Allo stesso modo tutti i trattamenti utilizzati (sia idrorepellenti che antibatterici) sono ecologici e, in particolare, alcuni di essi sono biodegradabili e altri riciclati.