In questo articolo si parla di:

Presentata a Pitti, in corso a Firenze, e premiata come novità di spicco al Mobile World Congress 2021, appena conclusosi a Barcellona, Youcare è la prima tecnologia indossabile totalmente tessile firmata da AccYouRate in collaborazione con l’università di Bologna e l’università di Cagliari.

Tutta made in Italy, si tratta di una “maglietta intelligente” che presenta elevate caratteristiche di indossabilità e comfort; un’innovazione che è in grado di rilevare un ampio numero di parametri bio-vitali dell’individuo e di trasmetterli attraverso le più moderne reti di telecomunicazione.

Per la sua realizzazione sono stati sfruttati rivoluzionari dispositivi tessili, ovvero sensori polimerici impercettibili “serigrafati”, nativamente “immersi” nel tessuto, che escludono dunque una componentistica metallica e, come un vero e proprio elettrocardiogramma, sono in grado di rilevare i parametri bio-vitali della persona che la indossa in modalità sicura e protetta, l’analisi degli atti respiratori e delle componenti del sudore, lo sforzo muscolare e la temperatura corporea. Tali parametri vengono inviati a una centralina miniaturizzata che registra i dati, li converte in formato digitale, inviandoli in logica bidirezionale ai dispositivi dell’utente (smartphone o smartwatch).

Giovane testimone “spontaneo”di tutto questo è Mattia che, proprio a Pitti, presenterà in anteprima il suo personale viaggio di esperienza e conoscenza dell’utilità e del valore di tale innovazione nel mondo dell’abbigliamento. Mattia sarà presente all’evento organizzato da AccYouRate presso il Colle Bereto Lounge Bar, nel testimoniare il suo viaggio nelle tecnologie indossabili narrato da un breve docu-film realizzato da lui stesso in collaborazione con AccYouRate. Nello stesso evento, AccYouRate presenterà in anteprima mondiale i risultati del primo progetto di utilizzo di abbigliamento intelligente su scala diffusiva in collaborazione con Croce Rossa Italiana.

“È un’invenzione che cambierà la qualità di vita e la capacità di assistenza e consapevolezza della propria salute da parte dei cittadini”, ha affermato Francesco Rocca, presidente nazionale della Croce Rossa Italiana e presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

Questa tecnologia tessile è dunque destinata a lasciare il segno sia nel mondo della moda che nel settore medicale. Brevettata e certificata a livello internazionale come medical device, permette di ripensare in chiave di evoluzione a un’ampia gamma di abbigliamento che diviene “intelligente”, ovvero capace di orientare comportamenti volti ad aumentare il benessere individuale.