In questo articolo si parla di:

Dopo un anno di stop, torna uno tra gli appuntamenti più attesi dagli amanti della corsa in montagna: la 14esima La Sportiva Lavaredo Ultra Trail, in programma il 25-27 giugno a Cortina d’Ampezzo, è pronta a cominciare e farà da apripista alla stagione sportiva nella regina delle Dolomiti.

Una competizione di 120 km e oltre 5.800 metri di dislivello positivo, che vedrà attraversare tutta la ricchezza del territorio come il centro storico cittadino, il passo Tre Croci, il lago di Misurina, le spettacolari Tre Cime di Lavaredo e le Cinque Torri. Tra l’altro, in concomitanza con il debutto della manifestazione, è stato aperto un nuovo monomarca proprio a Cortina di La Sportiva, title sponsor dell’evento almeno fino al 2027.

Altri sostenitori della manifestazione sono Parmigiano Reggiano, Buff, Petzl, La Cooperativa di Cortina, Rudy Project, Garmin, San Benedetto, Elleerre, Fabbrica di Pedavena, Eolo, Cortinabanca, GVM Ospedale Cortina, Astoria e Reflexallen.

Un appuntamento che rappresenta anche un grande ritorno dal lato turistico, con 3.800 concorrenti complessivi in rappresentanza di 50 nazioni, esperti e amatori temerari che giungeranno sul posto per l’occasione.

Le competizioni in programma

La partenza della LUT è prevista per venerdì 25 alle ore 23 e si attendono i primi arrivi dopo circa 12 ore, con un tempo massimo per completare il percorso di 30 ore.

Ma il weekend prevede anche altri eventi dedicati agli amanti del trail, per tutte le gambe e tutti i gusti. I primi a sfidarsi saranno gli atleti della Cortina Skyrace, al via giovedì 24, che si svilupperà lungo un percorso di 20 km e 1.000 metri di dislivello positivo per i 330 iscritti e un massimo di quattro ore per completarlo. La mattina di venerdì 25 è prevista invece la partenza della Cortina Trail per un totale di 1.350 atleti, con un itinerario di 48 km e 2.600 metri di dislivello positivo, in massimo 12 ore. Infine sabato 26 sarà la volta dei 780 partecipanti alla UltraDolomites, un percorso di 80 km e 4.100 metri di dislivello positivo, in 21 ore.

Gli atleti in gara

Saranno 1.350 i concorrenti che avranno massimo 30 ore per portare a termine la La Sportiva Lavaredo Ultra Trail. Tra gli atleti da tenere maggiormente d’occhio figura l’altoatesino di Avelengo Andreas Reiterer (team La Sportiva), laureatosi da poco campione italiano di trail, che proverà a riportare in Italia un podio maschile che, alla LUT, manca ormai da otto anni. Un altro grande favorito è il campione francese Xavier Thevenard, l’unico atleta ad aver vinto tutte le distanze dell’Ultra-Trail du Mont Blanc, da 50 a 160 km.

Lotteranno per le prime posizioni anche l’altro francese Germain Grangier, il tedesco Hannes Namberger e gli spagnoli Andreu Simon Aymerich e Tofol Castanyer, il “veterano” del gruppo degli atleti élite. Occhi puntati anche sull’ex iridato della corsa in montagna, il lombardo Marco Degasperi.

In campo femminile sfida stellare tra cinque campionesse di altrettante nazionalità diverse: l’americana Katie Schide, la spagnola Azara García, la francese Camille Bruyas, la svedese Mimmi Kotka da poco approdata al team La Sportiva e la svizzera Kathrin Götz, vincitrice della LUT 2019.

La dichiarazione

“Dopo tanti mesi di lavoro e di incertezza, finalmente ci siamo”, hanno dichiarato Cristina Murgia e Simone Brogioni, responsabili dell’evento. “C’era qualche timore relativamente alla tanta neve ancora presente nei tratti più in quota, ma le alte temperature di questi giorni ci stanno dando una mano e, con alcuni accorgimenti, i tracciati rimarranno sostanzialmente quelli originali”.

(Credits photo © Alexis Berg)