In questo articolo si parla di:

Solidarietà Vigolana, insieme all’associazione “L’Ortazzo” e all’ecosportello di “Fa’ La Cosa Giusta!” Trento, ha organizzato il progetto “Sostenibilità in Cammino” che prevede un ventaglio di attività e incontri estivi all’aperto. Lo scopo è condividere e far conoscere al territorio alcune buone pratiche e realtà provinciali che operano e promuovono la tematica della sensibilizzazione ambientale ed è nato dalla voglia di cogliere il particolare momento attuale come un’opportunità di cambiamento e un momento di transizione, portando gradualmente a una nuova visione del territorio, in un’ottica di suo rispetto e valorizzazione.

Come accennato, “Sostenibilità in Cammino” prevede l’organizzazione di una serie di momenti d’incontro sull’Altopiano, con lo scopo di dimostrare la diffusione del concetto di sostenibilità ambientale. Ogni appuntamento sarà dedicato a un particolare settore, come mobilità, turismo, agricoltura sostenibile, finanza etica ed economia solidale con la partecipazione di alcune realtà che rappresentano delle buone prassi a livello provinciale. Parallelamente sarà dato spazio anche ad alcune realtà consolidate già operative ma meno conosciute da tutta la popolazione.

Questi momenti d’incontro en plein air non vogliono essere solo l’occasione per informare, ma uno stimolo per la creazione di un gruppo di cittadinanza attiva, che possa fare tesoro delle buone prassi presentate e che si interroghi sulla possibilità di applicarle o adattarle nel concreto.

Quello dell’Alpe Cimbra peraltro è un territorio entrato nel 2020 a far parte delle Perle Alpine, il principale marchio di riferimento per chi cerca una vacanza ecosostenibile in montagna. “Crediamo che l’Altopiano della Vigolana, e in generale tutto il territorio dell’Alpe Cimbra, abbia enormi potenzialità per trasformarsi gradualmente in una destinazione sempre più eco-friendly. Per raggiungere tale obiettivo è necessaria una presa di coscienza, per cercare di coinvolgere l’intero territorio e i suoi diversi attori. È dall’amore per il territorio e dalla volontà di preservarlo che nasce il desiderio da parte dei suoi operatori, albergatori, ristoratori e agricoltori di rendere la proposta turistica sull’Alpe Cimbra ecosostenibile”, ha affermato Daniela Vecchiato, direttore dell’azienda per il turismo Alpe Cimbra.

Il primo appuntamento a calendario è fissato con il meteorologo Luca Mercalli per venerdì 25 giugno. Per scoprire tutti gli altri in programma visita il sito del progetto.