In questo articolo si parla di:

Definita la gara più alta d’Europa, la Monte Rosa SkyMarathon 2021 alla sua terza edizione è pronta a ripartire il 19 giugno: gli atleti iscritti, provenienti da 39 diversi Paesi, inizieranno la propria corsa da Alagna Valsesia (VC), ai piedi del versante piemontese del massiccio.

A un mese esatto dal via, gli organizzatori desiderano annunciare i partner che supportano e condividono i valori dell’evento: raggiungere la vetta del Monte Rosa, a 4.554 metri, incarna perfettamente il concetto originale di questo sport, la velocità e la leggerezza, l’alta quota, la vetta della montagna e ritorno, ghiacciai e nevai, terreno ripido e tecnico.

Ad affiancare i 35 km e 7.000 metri di dislivello complessivi della Monte Rosa SkyMarathon c’è l’AMA VK2, un doppio Vertical Kilometer che raggiunge quota 3.260 metri di altitudine in un percorso di sola salita.

Con una lunga storia immersa nelle montagne SCARPA è da quest’anno sponsor della gara. Le parole di Marco De Gasperi, brand manager SCARPA e leggenda dello skyrunning: “SCARPA è orgogliosa di iniziare una partnership con la gara che in assoluto rappresenta l’emblema e le origini dello skyrunning. L’obiettivo dell’azienda di crescere nel settore del trail running diventa una strategia vincente, legandosi a eventi di rilevanza internazionale, e la Monte Rosa SkyMarathon rappresenta un tassello importante per raggiungerlo”.

Nuovo partner anche Suunto, che premierà con un Suunto 9, un orologio GPS ultra resistente con batteria di eccezionale vita, le squadre vincenti maschili e femminili della SkyMarathon e i vincitori dell’AMA VK2.

Sempre con la Monte Rosa SkyMarathon Buff, l’originale marchio spagnolo di copricapi multifunzionali, fornirà ai 500 partecipanti della competizione un tubolare unico e appositamente progettato, con un design artistico del Monte Rosa in tutto il suo splendore.

I partecipanti all’AMA VK2 riceveranno una fascia con lo stesso design. Il personale e i volontari indosseranno una mascherina tubolare Buff con filtro incorporato, che soddisfa gli standard delle maschere chirurgiche per conformarsi alle normative Covid.

Correre in montagna e sui ghiacciai è una seconda natura per i partecipanti alla Monte Rosa SkyMarathon. Il produttore austriaco Nortec assegnerà un paio di micro ramponi alle prime tre squadre maschili e femminili per i loro allenamenti e gare di skyrunning in alta quota.

Si riconferma inoltre al fianco della competizione Cimberio, azienda italiana riferimento per la produzione di componenti e valvole in ottone per sistemi domestici e commerciali, la cui missione si basa su valori che si estendono allo sport, alle questioni sociali, alle montagne e agli alpinisti di Alagna.

Per un’impresa così estrema è fondamentale avere dalla propria parte anche il giusto supporto nutrizionale. A questo penserà Namedsport> che, grazie a un consolidato know-how scientifico nel campo della medicina naturale, ha portato un concetto innovativo nel panorama della nutrizione sportiva. Tutti i partecipanti troveranno i prodotti Namendsport> nei sacchetti gara, ai ristori e all’arrivo.

Ogni partecipante inoltre riceverà una lattina di Naturalboom prima di partire. Il primo “mental drink” al mondo è una bevanda innovativa a base di tè verde, limone e zenzero, pensata per chi sente il bisogno di nutrire la propria mente in modo sano e naturale. Aiuta la concentrazione e rappresenta la bevanda ideale per la preparazione di un evento sportivo.

La Monte Rosa SkyMarathon potrà contare nuovamente sui partner istituzionali che completano l’enorme sostegno ottenuto dall’evento: Regione Piemonte, Provincia di Vercelli, i Comuni di Alagna Valsesia, Gressoney la Trinité, Borgosesia e Monterosa 2000 S.p.A.