In questo articolo si parla di:

Per il terzo anno consecutivo, la casa editrice Terre di Mezzo ha raccolto e analizzato i dati sui cammini in Italia, entrando in contatto con associazioni ed enti che rilasciano credenziali. Anche se il loro numero non è sempre una fotografia fedele della realtà (perché in alcuni casi, come per esempio per la Via degli Dei, il dato è sottostimato visto che molti giovani partono d’impulso o camminano senza credenziale), a ogni modo indica una tendenza, nella comparazione tra gli anni.

Certamente il Covid e l’impossibilità di intraprendere un cammino nei tre mesi di marzo, aprile e maggio hanno pesato, interrompendo quel trend positivo che si stava registrando ormai dal 2016. Nel 2019, in particolare, è stata osservata una crescita dei camminatori lungo tutti gli itinerari, con oltre 41 mila credenziali complessive. Tuttavia da gennaio a fine settembre 2020 su 14 itinerari totali sono state rilasciate 29.246 credenziali, il 32% in meno rispetto all’anno precedente. Un calo contenuto se paragonato al -85% registrato all’arrivo sul Cammino di Santiago.

Il quadro che ne deriva è dunque tutto sommato confortante: hanno tenuto i Cammini Francigeni di Sicilia (da 1.500 a 1.380) e sono cresciuti Via degli Dei (4.440 a 4.768), Cammino Materano-Via Peuceta (da 1.213 a 1.523), Cammino di Oropa (da 300 a 1.200), Cammino minerario di Santa Barbara (da 350 a 680), Cammino nelle Terre Mutate (da 192 a 400), Cammino dei Briganti (da 2.915 a 3.240) e Cammino di Dante (da 160 a 300). La Via Francisca del Lucomagno, inaugurata nel giugno del 2020, ha registrato circa 400 camminatori.

Più penalizzati i cammini lunghi – che comunque restano tra i più frequentati –, come per esempio la famosa Via Francigena (che passa dalle 19 mila credenziali consegnate nel 2019 alle nove mila), i cammini francescani (da 8.284 a 4.418) e il Cammino di San Benedetto (da 2.210 a 1.494).

Sembra quindi che gli italiani abbiamo preferito cammini brevi e regionali. Una decisione facilitata anche dal fatto che, lungo tutta la Penisola, si possono trovare numerosi percorsi di pochi giorni e di differenti tipologie (storici, naturalistici, religiosi).

Ma il 2020 ha riservato un’altra novità: tra i 3.301 camminatori intervistati con il sondaggio online “Io e il mio cammino”, condotto dallo stesso Terre di Mezzo, il 13% ha fatto la sua prima esperienza proprio nei mesi estivi del 2020.

Troverete dati e grafici completi nell’allegato Speciale Trekking del prossimo numero di Outdoor Magazine.