In questo articolo si parla di:

PUMA chiude i primi tre mesi del 2021, registrando una crescita del 25,8% con ricavi che si attestano a 1,54 miliardi di euro e un ebit a +116,7% pari a 154 milioni.

“Il primo trimestre è stato molto positivo per il brand. Nonostante le molte restrizioni determinate da Covid-19 e le criticità riguardo la supply chain abbiamo raggiunto una crescita double-digit in tutte le aree e le categorie e continuiamo a constatare una domanda globale dei prodotti tanto da parte dei consumatori che da parte dei retailer”, dichiara il ceo Bjørn Gulden.

L’utile netto raggiunge quota 109 milioni di euro rispetto ai 36 del 2020 e il margine lordo aumenta del 48,5%. Valori positivi supportati dai mercati: America +38,5%, l’Asia Pacifico 28,8% mentre l’Emea raggiunge +14%. Anche le categorie merceologiche definiscono un trend positivo: +27% per il footwear, +27,2% per l’abbigliamento e +19,4% per il comparto accessori.

Per quanto riguarda invece i canali, il wholesale si attesta a +24,3% per un valore di 1,2 miliardi di euro; mentre il direct to consumer +31,3% .