In questo articolo si parla di:

Lo storico brand lecchese è tornato con un nuovo proprietario e nuove prospettive per il futuro. Presente in circa 70 punti vendita in Italia, ha anche due negozi monomarca a Lecco e a Bergamo.

Sin dalla sua nascita nel 1987 il marchio Great Escapes si è contraddistinto per la funzionalità dei suoi prodotti, la trasversalità e l’ottimo rapporto qualità prezzo. Caratteristiche che con il tempo e a causa dei continui cambi di proprietà erano andati scemando. Oggi il nuovo proprietario Arturo Milani ha deciso di riportare alla ribalta i valori originali del brand e, nel contempo, di fornire un prodotto che risponda alle esigenze sia del moderno frequentatore della montagna, sia dei negozianti. Particolare attenzione è stata data, nell’ultimo anno, proprio ai retaier, fortemente colpiti dall’emergenza.

La storia – Il marchio Great Escapes, sin dalla sua nascita nel 1987, si è reso protagonista nel mondo dell’abbigliamento sportivo con la sua linea completa di capi tecnici per tutte le attività outdoor e in modo specifico per la montagna. Fondato dalla famiglia Riva, originaria di Valmadrera, per una decina d’anni è stato uno dei brand di riferimento di lecchesi e non solo. Alla morte del titolare il brand è stato ceduto dai figli a Cisalfa Sport che, a sua volta, lo ha “girato” ad Ande (allora il brand apparteneva a Cisalfa). Per una decina di anni Great Escaopess è stato gestito da Ande. Successivamente è stato rilevato da realtà diverse. Nel 2018 Arturo Milani ha comprato il marchio con l’intenzione di ridargli nuova vita. Lo abbiamo intervistato.

Quali sono stati i primi interventi per ridare vita al brand?

Il primo anno è stato dedicato a resettare l’azienda, dalla struttura interna al logo. Poi ci siamo dedicati alle prime collezioni, nel giugno 2019 è arrivato il primo negozio a Lecco in via Oslavia 4, ai piedi del San Martino.

Quali sono i valori del brand?

L’idea era riportare il brand ai suoi valori originali, partendo dal buon apporto qualità prezzo che lo ha sempre contraddistinto, oltre alla trasversalità (i capi Great Escapes possono essere utilizzati per diverse tipologie di sport outdoor, dal trekking allo scialpinismo) e alla tecnicità.

Prospettive per il futuro?

Una scelta distributiva commerciale un po’ diversa dalla classica stagionale: stiamo infatti lavorando sul pronto consegna per soddisfare le esigenze dei clienti nelle 24 ore successive all’ordine. Una scelta impegnativa per il brand, che decide di acquistare grandi quantitativi di abbigliamento e attrezzatura prima di averli effettivamente venduti e di tenerli a magazzino, ma che è stata apprezzata dai retailer, soprattutto quest’anno.

Quanti capi ci sono ogni anno, in ogni nuova collezione?

Anche qua abbiamo fatto una scelta che agevoli il negoziante. Tutti gli anni abbiamo dal 30 al 40% di capi nuovi che vanno a integrarsi con le collezioni precedenti, solamente il 10% va “fuori collezione”.

In quanti punti vendita siete presenti in Italia?

Oltre al monomarca di Lecco ne abbiamo anche uno a Bergamo in via Ghislandi 6. Siamo presenti in circa 70 punti vendita italiani, da Aosta alla Sicilia.