In questo articolo si parla di:

Rialzarsi, stupire, ripartire di slancio.

Valeria Colturi, founder e designer di Crazy.

È tornato l’autunno, la mia stagione preferita. Le giornate si accorciano, la sera dopo il lavoro torno a casa, il caminetto è già acceso. A volte ai primi di ottobre capita che nevischi, una polvere sottile, portata dal vento potente che spira dalla valle del Braulio. La mattina dalla finestra di camera scorgo la cima del Gran Zebrù già imbiancata, ascolto il bramire dei cervi e poi il silenzio. Sono ispirata. Disegno.

Ci stiamo lasciando alle spalle un anno incredibile, un anno di intense emozioni, negative, poi di colpo positive. Abbiamo provato sulla nostra pelle difficoltà che avevamo scordato da decenni. Abbiamo reagito, prima pensando agli altri; mascherine, le nostre famiglie, i nostri collaboratori. Poi l’azienda; la gestione a distanza, i nostri clienti, molti dei quali diventati con il tempo amici, i nostri fornitori che dipendono anche dal nostro successo. Un mondo che in ogni caso ruota attorno alle nostre scelte, ne sento la responsabilità.

Penso e torno a disegnare. Non so come riesco a rimanere concentrata e ispirata nonostante tutto quello che mi passa per la testa, ma quando sono nel mio mondo, concentrata, le idee escono da sole. Quello che fanno i pittori o gli scrittori, sono così anch’io, la mia mente viaggia da sola, penso a tutti coloro che indossano quello che creo, penso ai negozianti che con passione e competenza propongono quello che sto disegnando ora.

I colori, le stampe, i disegni, miei o di altri artisti che lavorano al mio fianco, tutto torna e si mette in fila. Ho creato la mia collezione; ci siamo rialzati, stiamo stupendo tutti per la nostra determinazione, stiamo ripartendo di slancio, con passione e coraggio. Le mie color story rappresentano me, la mia azienda e i nostri clienti. Siamo veloci, siamo leggeri e colorati… Fast&Light”Valeria Colturi, founder e designer di Crazy

  • Resolution man & iconic woman

Icone delle collezioni uomo e donna, hanno tutte le caratteristiche per un uso nello scialpinismo

 

 

  • Easy pockets, le tasche Fast&Light

Evita pesi e ingombro inutile, anche per le tasche! Quante volte hai dimenticato in giro oggetti perché eri certo di averli riposti in una della mille tasche che normalmente trovi nelle giacche? Un capo per essere davvero Fast&Light deve essere studiato in ogni sua parte per rispondere alle esigenze di chi si muove in montagna seguendo questa filosofia.

Inutili accessori appesantiscono il capo, non sono funzionali e la maggior parte delle volte sono addirittura controproducenti per un utilizzo efficace nei momenti di emergenza o pericolo. Le tasche sono spesso considerate dalle aziende outdoor un “plus”, diventa quindi un accessorio che viene aggiunto a caso e senza nessun senso logico.

Il pensiero di molti stilisti è: “Nel dubbio aggiungiamo una tasca”, senza pensare alle conseguenze. Lo sforzo di Crazy è produrre delle giacche che siano leggere, calde, funzionali ed elastiche. Le tasche, infatti, creano due tipi di problemi: ogni tasca ha un doppio strato di tessuto e una cerniera, che fanno diventare il capo più rigido e pesante; inoltre, mettendo oggetti nelle tasche, la giacca non è utilizzabile per lo scopo per cui è studiata, tutt’al più va bene per andare al bar, mentre una giacca da montagna deve essere portata nello zaino senza occupare troppo spazio e più tasche ci sono meno sarà possibile compattarla.

Le tasche esterne Fast&Light nelle giacche più performanti, invece, sono di tre tipi: a petto con chiusura zip, dove si possono riporre piccoli oggetti; a petto con l’apertura “Easy open” che Crazy utilizza da sempre per le tute da scialpinismo; tasca interna con apertura “Easy open” di emergenza che sfrutta il calore del corpo.

In breve:

• le tasche classiche per le mani con cerniera non possono essere usate se si indossa l’imbracatura, tantomeno se ci sono oggetti dentro;
• la tasca a petto con chiusura zip è fatta per riporre oggetti che devo avere a portata di mano, ma non posso rischiare di perdere;
• la tasca a petto “Easy open” è incredibilmente comoda per riporre durante l’attività oggetti morbidi o leggeri, come berretto, guanti, fascetta, occhiali; tutti oggetti che in montagna possono servire, ma spesso non si ha tempo di fermarsi, togliere lo zaino, cercarli, indossarli, richiudere lo zaino e rimetterlo sulla schiena;
• la tasca interna “Easy open” è perfetta per riporre oggetti che è meglio tenere al caldo e di pronto utilizzo, come barrette, gel oppure per le pelli di foca se si prevede di doverle riutilizzare: se stanno al caldo la colla aderisce meglio agli sci.

Be Fast&Light, be Crazy!

  • Per la donna

Levity Woman

Il capo da alpinismo per eccellenza, nessun’altra giacca con cappuccio e zip completa combina questa leggerezza con lo straordinario potere termico della Levity. Il segreto di questa giacca è l’analisi senza precedenti di ogni dettaglio: la sua costruzione unica permette di rimuovere ogni cucitura e centimetro inutile di tessuto, riducendo al massimo il peso pur fornendo massimo comfort e libertà di movimento. L’imbottitura è realizzata con una piuma di qualità senza precendenti: Diamond Down. Si tratta di un materiale di qualità finissima, le piume vengono selezionate a mano una a una in modo da utilizzare solamente i fiocchi più voluminosi. Grazie a questo lavoro Diamond Down è straordinariamente leggera e possiede un Fill Power testato di 950/1000. Trova un’altra giacca così, non temiamo paragoni. Le celle della giacca sono fatte con incollaggio, senza cuciture per ridure sensibilmente la fuoriuscita delle piume. Il tessuto esterno è un Pertex Quantum Ripstop di sette denari e pesa solo 18 g/mq con coating DWR che lo rende idrorepellente. La piuma è di origine europea con trattamento water repellent. Nessun animale è stato ucciso per realizzare questa piuma.

Per avere un approfondimento sulla Levity Jacket (uomo e donna), abbiamo rivolto qualche domanda a Valeria Colturi, founder e designer di Crazy.

Da quale concept principale è nata l’ideazione di questo prodotto?
Da quando abbiamo inventato i primi capi Fast&Light, la missione di Crazy è da sempre quella di ridefinire questo concetto, spingendo sempre più avanti i limiti della tecnologia. Un piumino tecnico deve essere estremamente leggero, pur tenendo caldo in condizioni anche estreme, occupando poco spazio nello zaino.

Quali sono i principali punti di forza?
La nostra Levity Jacket è il piumino più leggero al mondo, a soli 160 grammi in taglia M e garantisce una termicità senza precedenti rispetto al suo peso. Nessun’altra giacca in piuma con cappuccio nemmeno sotto i 200 grammi di peso.
• Le cuciture sono ridotte al minimo, la piuma rimane al suo posto grazie a leggerissimi inserti incollati.
• La piuma Diamond Down con 1000 fill power garantisce un termicità superiore rispetto al suo peso.
• Il tessuto esterno è un robusto ripstop che pesa solo 17 denari.
• Le tasche e le zip sono ridotte al minimo, pur avendo una tasca interna e una tasca con zip sul petto.

A che tipo di utente e contesto di utilizzo ideale è indirizzato?
È perfetto per chiunque voglia vivere la montagna senza compromessi. Rappresenta la giacca d’eccellenza per l’alpinismo e un capo d’emergenza ideale per lo scialpinismo, visto che è richiudibile in un volume poco superiore a quello di un paio di pelli di foca.

LYNX Woman

La prima giacca imbottita inventata da Crazy per le grandi gare classiche di scialpinismo, quando serve un capo essenziale, leggero, compattabile e soprattutto totalmente elastico. Presentata per il Trofeo Mezzalama 2007 è diventata un must per tutti gli sci alpinisti “attivi”. Totalmente prodotta con tessuto esterno Toray leggero, idrorepellente, antivento e rip-stop antitaglio, è imbottita nell’innovativo Power Fill di Polartec, caldo, leggero, compattabile e a rapida asciugatura. Il cappuccio è aderente con bordo elastico. Per essere coerenti con l’utilizzo del capo Fast&Light, abbiamo predisposto una tasca a petto “rapida” in tessuto con un bordo elastico e una seconda, sempre a petto con chiusura zip, il fondo e fondo maniche hanno il bordo elastico, utilissimo il cappuccio ergonomico, sagomato con visierina semirigida antisgocciolo.

Inspire Woman

Il pantalone da alta montagna più tecnico e completo della collezione, adatto per alpinismo o scialpinismo con condizioni estreme, utilissimo anche per salire cascate di ghiaccio. Prodotto in morbido e caldo soft Shell 3 layer con membrana, elasticizzato e traspirante, antivento e alta idro-repellenza. La fascia della vita apribile è regolabile con velcri elastici sui fianchi, sono presenti le asole per bretelle. Le tasche sono cinque, tutte con zip, due davanti, una sulla gamba destra e due laterali che sono utilissime per regolare l’areazione. Il fondo gamba è impermeabile, la ghetta è a soffietto regolabile con zip e ha un elastico per migliorare la tenuta a tutti gli scarponi da scialpinismo. Sul lato interno c’è un rinforzo con una lamina applicata che salva dai tagli di ramponi o lamina degli sci.

  • Per l’uomo

Flame Man

È l’ibrido perfetto per lo scialpinismo attivo, quando si sale a ritmi alti e il clima è inclemente; cielo coperto, vento a raffiche, turbini di neve non saranno più un problema. Il tessuto esterno nella parte anteriore del busto e l’esterno delle braccia è nylon ultra leggero con caratteristiche antivento e idrorepellente, l’imbottitura è leggera e traspirante Polartec Alpha. Il tessuto della schiena e della parte posteriore delle braccia è il in tessuto HP3D alveolare che consente all’umidità corporea di uscire verso l’esterno, lasciando una sensazione di caldo, ma asciutto. La vestibilità atletica, il cappuccio sagomato con visierina semirigida antisgocciolo, comodo anche indossando il casco, le due tasche esterne a petto, una con zip e una ad apertura rapida, con bordino elastico e velcro di chiusura, per riporre guanti, berretta o pelli di foca, sono dettagli che ne sottolineano il carattere “puro” Fast&Light interpretato da Crazy.

Magma Man

Pull dal design essenziale, nasce per essere utilizzata come capo esterno durante l’attività in montagna nelle fredde giornate senza vento, oppure come secondo strato se si è alla ricerca di calore racchiuso in un piccolo spazio. Prodotta in High Loft Polartec Thermal Grid nella parte superiore del busto e sulla parte bassa un fleece traspirante con doppiatura in Graphene. Una sola tasca a petto incollata con chiusura a zip, oltre a due tasche interne con bordino elastico favoriscono l’utilizzo anche in presenza di un imbracatura.

Zenith Man

Si può essere Fast&Light con uno scarpone 4 ganci e uno sci da 95 sotto il piede? Certo che sì. L’evoluzione dei materiali è continua e oggi con la metà del peso di 10 anni fa in salita, ci si può divertire anche in discesa. Lo Zenith è il Freetouring pant che risponde a questa esigenza. Basta sauna con i pantaloni in nylon! Prodotto in tessuto Endurance, soft shell senza membrana traspirante con trattamento DWR idro repellente, fondo gamba è impermeabile, con salvalamina e ghettina con fondo elastico.

 

Crazy Idea – 0342.706371 – info@crazyidea.it