In questo articolo si parla di:

ISPO Monaco non si svolgerà in presenza ma in modalità puramente digitale. Un’esperienza, quella dell’edizione 2021, che sarà suddivisa in tre grandi aree.

Area expo

È la piattaforma per entrare in contatto con gli oltre 500 espositori e scoprire le ultime info sulle innovazioni del settore nelle brand rooms. Da visitatore è possibile scrivere ai marchi e poi fissare insieme ai singoli rappresentanti un incontro tramite chat, video o audio. In questa area avranno anche luogo l’ISPO Award, l’ISPO Brandnew e l’ISPO Textrends.

Scopri qui la lista di espositori.

Area conferenze

È il punto d’incontro (digitale) dell’industria sportiva dove i leader del settore, gli atleti e i visitatori specializzati si riuniscono e incontrano in discorsi, congressi e meeting per discutere tendenze, sviluppi e obiettivi futuri.

È anche possibile partecipare a oltre 20 workshop e masterclass, offerti da vari marchi, in ognuno dei cinque giorni dell’evento. I primi danno accesso a una chat interna a un massimo di 25 visitatori, con funzione video per relatori e partecipanti (il biglietto dà accesso anche allo Sports Tech Conference Europe 2021 del 2 febbraio). I secondi, invece, sono aperti a massimo 120 partecipanti, sempre con funzione di chat interna ma video riservato ai relatori.

Scopri qui il programma delle conferenze.

Public streams

In tutt’e cinque le serate, al termine delle conferenze, spazio all’intrattenimento e allo sport, con filmati in livestream, programmi di fitness, allenamenti e l’assegnazione della ISPO Cup, ma anche storie e cortometraggi dal mondo dello sport e dell’outdoor. Un momento di svago aperti a tutti gratuitamente, anche senza biglietto.

Sono inoltre disponibili diverse offerte di networking come il virtual café (che permette di accedere a una stanza video con un massimo di 25 partecipanti per discutere e confrontarsi) e il business dating (in cui si viene accoppiati a caso ad altri partecipanti per una videochat di tre minuti e, al cui termine, si viene automaticamente abbinati a un nuovo partner).

Come partecipare

Per chi vuole accedere al programma completo di ISPO (area expo e conferenza) il biglietto è di 139 euro, mentre chi vuole limitarsi alla sola area expo il costo è di 49 euro. Per registrarsi cliccare qui.

Il programma

Oltre 100 workshop, 60 panel e keynote: il programma di ISPO Monaco 2021 è ricco di contenuti e segue uno schema preciso, con una struttura pressoché uguale ogni giorno. Tutte le mattine discorso d’apertura di una ventina di minuti sul palco principale che riguarderà il tema centrale di giornata; verso l’ora di pranzo, invece, workshops & masterclasses e nel pomeriggio conferenze, colloqui e tavole rotonde rivolto ai professionisti; alla sera, infine, public streams per tutti gli appassionati di sport e outdoor.

Giorno 1 (lunedì 1° febbraio): innovazione e creatività

Gli ultimi mesi hanno dimostrato, ancora una volta, che la creatività è la chiave del successo per superare situazioni difficili. Le idee creative sono la base delle innovazioni e quindi i motori dell’industria.
Tra i brand che interverranno: SCOTT, adidas, Mammut, Dupont Sorona, Gore, Icebreaker, Woolmark, Lubirzol, Helly Hansen e Sport 2000. Premi assegnati: ISPO Cup.

Giorno 2 (martedì 2 febbraio): digitalizzazione

La pandemia ha agito da significativo acceleratore nella digitalizzazione dell’industria dello sport, così come in altri settori economici. Il tema di giornata sarà focalizzato sull’attuale sviluppo associato dei mercati digitali e quello futuro. Parola anche al mondo degli eSports, per imparare tutto sulle opportunità si stanno aprendo per il mercato dello sport in questo settore, e alla coordinazione di salute e prestazioni degli atleti.
Tra i brand che interverranno: Mammut, Intersport, Innovations-Manufaktur, Clo Virtual FashioN, Mobimedia, Plumriver, Alvanon, VDS/FEDAS e Freudenberg. Premi assegnati: ISPO Award categoria sport invernali.

Giorno 3 (mercoledì 3 febbraio): salute

La crescente attenzione al corpo e alle mente, nonché alle loro prestazioni sono molto importanti nello sport. Per questo una giornata sarà dedicata ad analizzare le varie sfaccettature di questo tema e l’influenza che ha sul modo di vivere di ogni persona. Si spazierà su vari argomenti come nutrizione, allenamento, competizione e qualità della vita con l’esercizio fisico.
Tra i brand che interverranno: Intersport, EOG, HeiQ, Technogym, OnRunning, Under Armour, Bär GmbH e Urban Sports Club. Premi assegnati: ISPO Award categoria fitness, running, urban.

Giorno 4 (giovedì 4 febbraio): sostenibilità

L’industria sportiva è considerata tra quelle più avanzate in questo campo, tanto da essere una forza trainante nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (OSS). Le conferenze faranno il punto sulla situazione attuale, per capire come agire in futuro e quali opportunità offre l’economia circolare, con focus sui temi della cooperazione e della creazione.
Tra i brand che interverranno: Bluesign, Mammut, Buff, Helly Hansen, Vaude, EOG e DuPont. Premi assegnati: ISPO Award categoria ourdoor.

Giorno 5 (venerdì 6 febbraio): “Friday for good”

Dato che ultimamente il venerdì è spesso associato ai movimenti sociali, l’ultimo giorno di fiera è dedicato al pubblico per rivolgersi direttamente alla società, per guidare il cambiamento necessario e urgente in vari aspetti in modo più forte e veloce.
Tra i brand che interverranno: Icebreaker MC, Bluesign, Skor, Right to play, EC 22 e Nodrica. Premi assegnati: ISPO Public Choice.

(Foto © Pagina Facebook ISPO)