In questo articolo si parla di:

1.333 km percorsi, 58 tappe completate e documentate, 100 borghi e 5 parchi nazionali. 

Tutti racchiuso nel nuovo video emozionale di Va’ Sentiero, che riassume la 2ª tranche della spedizione, in cammino dalle Marche alla Puglia lungo l’Appennino.

Il team della spedizione 2020 è composto da giovani volontari che hanno camminato lungo il Sentiero Italia, partendo da Visso (MC), concludendosi dopo due mesi di cammino a Santa Maria di Leuca (LE), attraversando Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia con un ambizioso obiettivo: valorizzare il trekking più lungo del mondo in ogni suo aspetto, all’insegna del turismo ecosostenibile e di prossimità.

Va’ Sentiero è un progetto iniziato nel 2019 con l’intento di promuovere e restituire al mondo le bellezze delle Terre Alte percorrendo il Sentiero Italia, che costituisce il trekking più lungo attualmente esistente e che unisce in un unico filo verde tutta la penisola, isole comprese. 

150 secondi, montati magistralmente dal videomaker Andrea Buonopane, che raccontano tutta l’avventura del team di Va’ Sentiero, vissuta tra agosto e ottobre 2020. Un video che mostra le bellezze delle aree interne ma anche le loro fragilità: non a caso, la spedizione è ripartita proprio dalle aree colpite dal terremoto del 2016.

Le tappe

Per un totale di 1.333 km percorsi, la spedizione ha toccato:

  • Marche/Umbria: Castelluccio, Norcia, Monti Sibillini, Pian Grande, Monti della Laga, 
  • Lazio: Amatrice, Picinisco
  • Abruzzo: Gran Sasso, Santo Stefano di Sessanio, Rocca Calascio, Majella
  • Molise: Monti della Meta, Mainarde, Santuario di Castelpetroso, Bosco Mazzocca, Fornelli
  • Basilicata: Castello di Melfi, Vulture
  • Puglia: Monti Dauni, Castel del Monte, Altopiano delle Murge, Acquedotto Pugliese, Salento.

L’edizione 2o20 di Va’ Sentiero non si è fatta scoraggiare dai limiti dettati dall’emergenza sanitaria, che nonostante tutto ha portato a termine con successo il grande lavoro di documentazione territoriale, raccogliendo un crescente entusiasmo di pubblico, a riprova di quanto sia importante in questo particolare momento storico incentivare e promuovere il turismo sostenibile e di prossimità.

“In questi mesi abbiamo conosciuto un’Italia nascosta e diversa, fatta di silenzi, aria pulita, persone generose e borghi fuori dal tempo. Contribuire a proteggere e rilanciare questo patrimonio, con una voce forte e originale, è l’obiettivo irrinunciabile che guida la nostra spedizione. Avanti tutta!”, affermano Yuri Basilicò, Sara Furlanetto e Giacomo Riccobono, i fondatori di Va’ Sentiero.

“Voci dalle Terre Alte” è invece il titolo del primo libro fotografico di Va’ Sentiero, in edizione limitata, firmato dalla fotografa Sara Furlanettosostenendo il crowdfunding per la continuazione della spedizione. Una spedizione che a oggi può registrare 4.880 km percorsi su circa 7.000, per 16 regioni e 237 tappe: dopo la 1ª tranche 2019 che ebbe inizio dal Friuli-Venezia Giulia con arrivo nelle Marche e una 2ª tranche che ha portato sino al tacco d’Italia, ad aprile il 2021 il viaggio ripartirà per la 3ª e ultima tranche di Sentiero Italia, dal Molise alla Sardegna, passando per Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. 

Nel frattempo è possibile studiare online, tappa per tappa, le regioni già documentate dai ragazzi di Va’ Sentiero: dalle mappe interattive alle chicche culturali, il nuovo sito web rappresenta una guida completa e gratuita a tutto tondo, al servizio di chiunque desideri scoprire il Sentiero Italia.