In questo articolo si parla di:

Panorama Diffusion, a cui fa capo Gunther Acherer, neo presidente dell’Italian Outdoor Group ha assunto la distribuzione per l’Italia di Kästle, estendendo così ulteriormente il proprio portfolio. Tra i suoi brand ricordiamo Thule, Lupine, Meindl, Vaude Sport, McNett, Colltex, Hydro Flask, Arva e Devold.

Nata in Austria nel 1924 da Anton Kästle, nel corso degli anni l’azienda è diventata un nome storico nel panorama neve, per poi rischiare la scomparsa a fine Anni Novanta. Nel 2007 una cordata di imprenditori rilancia il marchio, con un focus incentrato principalmente sullo sci fuoripista. Tornato sulla piazza, Kästle si rinnova e porta con sé una “ventata di aria fresca” tra i più famosi brand del settore, ma un’altra svolta societaria nel 2018, con il passaggio della quota maggioritaria al gruppo ceco Consilsport, rafforza ulteriormente il brand e ne amplia la gamma.

La fase di sviluppo di tutti gli sci alpini Kastle si svolge presso la sede centrale di Hohenems (Austria), mentre la produzione in serie avviene nello stabilimento a Nové Město na Moravě (Repubblica Ceca), il cui volume di lavoro è rimasto consistente nel corso degli anni, concentrandosi su ricerca, sviluppo, produzione di di piccole serie e di sci da corsa alpini.

“Combinando i punti di forza del nostro sito produttivo ceco e quelli della sede centrale di Hohenems, siamo stati in grado di utilizzare tecniche innovative di costruzione degli sci e di generare risultati promettenti in un periodo di tempo molto breve. Per esempio, la nuova linea TX per la stagione 20/21 ha già ottenuto un premio ISPO, afferma l’amministratore delegato di Kästle Clemens Tinzl. “Con i notevoli investimenti effettuati nel nostro sito di produzione nella Repubblica Ceca e nella sede centrale di Hohenems, cerchiamo di mantenere un livello di qualità molto elevato e di stabilire la strada per un’ulteriore crescita.