In questo articolo si parla di:

Il messaggio lanciato da Mottolino Full Mountain, punto di riferimento del freestyle italiano in Lombardia, è più che chiaro: “La montagna senza di voi non è nulla, ci mancate”.

Volto di un video ironico, pubblicato sui canali social, che mira a scuotere le coscienze è Yepi, la simpatica mascotte dal pelo bianco della ski area a “stile libero” dell’altopiano di Livigno. Yepi, in una bella giornata invernale desidera sciare, dunque si reca in biglietteria per poter comprare lo skipass ma si accorge che il suo desiderio non è realizzabile: è tutto chiuso, cabinovie e seggiovie ferme e piste deserte, nonostante ci sia la neve e il tempo consenta un avvio l’stagione. “Ma dove sono andati tutti quanti?” si interroga, sci sulle spalle e scarponi ai piedi. Perché non bastano gli 8 impianti di risalita, le 27 piste e le 5 aree fun: Mottolino senza gli sciatori non esiste.

Un messaggio che può essere condiviso da tutte le località alpine che, senza turismo, si troveranno ad affrontare una stagione difficilissima, che rischia di metterle in ginocchio.

Quella della ski area livignasca è la risposta creativa e ironica di una comunità che vive grazie allo sport invernale e al turismo; Yepi si rivolge a tutti gli sciatori e diventa il volto, paffuto e cartoonesco, che racconta il clima di attesa che circonda il tema della riapertura degli impianti. La voglia di godere di una giornata di sport all’aria aperta e di poter ricominciare a lavorare nel rispetto della sicurezza di tutti è tanta.

Proprio per questo Mottolino Full Mountain non perde tempo: si è già iniziato a fare neve e gli impiantisti, insieme a tutti gli operatori dell’indotto si preparano, appena sarà possibile, a tornare in pista. Con consapevolezza e responsabilità.

Per Marco Rocca, amministratore delegato di Mottolino Spa, la sicurezza degli ospiti è la priorità numero uno. “Mottolino adotterà tutte le azioni stabilite dal protocollo generale degli impiantisti, in attesa di approvazione da parte del Comitato Tecnico Scientifico. Ma non solo: stiamo lavorando per definire, in collaborazione con gli operatori del turismo di Livigno, un protocollo di sicurezza interno che accompagni gli sciatori attraverso tutte le nostre proposte”.

Si è inoltre pensato a soluzioni per venire incontro ai turisti con una politica di cancellazione dei ticket più flessibile e la possibilità di fare slittare le prenotazioni in altri periodo. Per quanto riguarda gli skipass sarà possibile acquistare le prevendite online ed è stata messa a punto un’organizzazione più smart per la fruizione degli impianti.

“Nel frattempo manteniamo aperto il canale di una comunicazione divertente e leggera con i freestyler. Esattamente come Yepi, non vediamo l’ora di rivederli!”