In questo articolo si parla di:

Nella sua collezione autunno-inverno 2020 che vi abbiamo già raccontato, Ternua ha incorporato l’isolante Primaloft Bio, dimostrando il suo continuo impegno nell’ecologia e nell’ambiente. In particolare, l’ha inserito all’interno della sua linea “Whales spirit”, la gamma urbana ma sostenibile dell’azienda, concretizzando una collaborazione tra i due brand in campo innovativo che proseguiva da anni.

Primaloft Bio è un isolante biodegradabile, che rappresenta un ulteriore passo avanti nell’obiettivo di Ternua di creare capi di abbigliamento 100% sostenibili e biodegradabili. Questo nuova tecnologia è stata progettata sulla base di fibre riciclate, che mantengono un tasso di performance del 95% durante tutto il processo di riciclaggio chimico, e appositamente ideata per biodegradarsi negli ambienti in cui finisce la stragrande maggioranza delle plastiche, ovvero discariche e acque oceaniche.

Quando Primaloft Bio è esposto a questo tipo di ambienti, si scompone in elementi naturali (acqua, anidride carbonica, metano, biomassa e humus, un componente comune del terriccio) e il materiale rimanente non contiene alcuna traccia di plastica (solo elementi naturali a base di carbonio), mentre il terreno rimanente è ancora perfettamente adatto alla crescita della vegetazione. Più precisamente è in grado di biodegradarsi per il 93,8% in 646 giorni in un ambiente di discarica e per il 65,5% in 639 giorni in un ambiente marino/oceanico. Rispetto al poliestere standard, negli stessi ambienti di prova, degrada solo l’1-1,5%.

Inoltre, questa innovazione garantisce una vita più lunga per ogni prodotto, quindi, aumentando il ciclo di vita, evita che dopo qualche anno diventi un rifiuto.

Le prime giacche sono già in vendita sul sito web di Ternua.