In questo articolo si parla di:

Antonio Dus, amministratore delegato di Tecnica Group, in accordo con il Consiglio di Amministrazione, ha annunciato che non rinnoverà il suo incarico legato al piano industriale che si concluderà a dicembre di quest’anno, per potersi dedicare ad altri progetti personali e professionali.

Sarà il presidente Alberto Zanatta, delegato dallo C.d.A., a ricoprire anche il ruolo di amministratore delegato dal 1 novembre sino a che non si sarà individuato un nuovo manager che guiderà l’azienda nella fase di sviluppo futuro.

“A nome mio e di tutto il Consiglio di Amministrazione ringrazio Antonio per il profondo impegno profuso nel Gruppo, per gli ottimi risultati economici raggiunti in questi anni e soprattutto per il cambiamento culturale, organizzativo e per l’impronta manageriale impressa. Auguro ad Antonio altrettanto successo nel suo futuro percorso”, dichiara il presidente Zanatta.

Il lavoro svolto dallo stesso Antonio Dus è più che positivo: infatti Tecnica Group ha raggiunto con ben un anno di anticipo tutti i risultati che erano stati prefissati nel piano quinquennale 2016-2020, e ha completato il piano di rilancio passato attraverso il rafforzamento finanziario con l’apertura del capitale ad Italmobiliare.

“Sono felice e onorato di aver contribuito alla crescita e allo sviluppo di quella che considero una delle aziende più belle del panorama sportivo mondiale. È stata un’esperienza che mi ha dato l’occasione di conoscere persone di grande spessore professionale e personale che costituiscono la spina dorsale di una squadra che continuerà a vincere.”, queste le parole di Antonio Dus.

Il Gruppo Tecnica, che comprende i marchi Tecnica, Nordica, Moon Boot, Lowa, Blizzard e Rollerblade, ha chiuso il 2019 a € 424 mil. di fatturato e con un Ebitda che ha sfiorato i € 50 mil., e ha scelto di affrontare il 2020 con iniziative che proiettano delle stime positive volte a mitigare gli effetti economici di questa pandemia. I brand che rientrano all’interno del Tecnica Group sono tra i leader in diversi settori e ambiti di business, che sembrano resistere alla crisi mondiale causata dalla pandemia. Il mondo delle calzature outdoor per trekking all’aria aperta e quello dei pattini a rotelle, i cui marchi specializzati sono Lowa Tecnica e Rollerblade, hanno riscontrato una crescita inaspettata.

Anche il mondo dello sci alpino e del freeski, con i marchi Nordica, Tecnica e Blizzard, sta rinnovando il forte interesse degli sportivi per la neve e la natura, ora che l’inverno è alle porte.