In questo articolo si parla di:
8 Ottobre 2020

Per correre, vedere, conoscere… ma soprattutto per non dimenticare. Perchè le terre su cui questo lunghissimo trail si snoda sono luoghi della memoria. Proprio in questi giorni dieci campioni di trail running provenienti da Austria, Germania e Italia si stanno mettendo alla prova su un tracciato di 840 chilometri con un dislivello di 58.000 metri lungo il fronte della Prima Guerra Mondiale.

L’AlpFrontTrail ha preso il via martedì 6 ottobre con la prima tappa da Grado al Rifugio Solarie e arriverà tra qualche giorno (indicativamente il 14 ottobre) al Passo dello Stelvio, sulle tracce della Guerra bianca.

I super atleti che prendono parte a questa avventura sono Daniel Jung, Eva Sperger, Jakob Hermann, Martina Valmassoi, Hannes Perkmann, Marco De Gasperi, Ina Forchthammer, Hannes Namberger, Tom Wagner e l’olimpionica del biathlon Laura Dahlmeier.

Martina Valmassoi e Marco De Gasperi, due dei 10 super runner che prendono parte al trail

 

Il tracciato

Martedì da Grado gli atleti si sono portati sulla terraferma. Perkmann e Hermann shanno intrapreso la prima frazione della corsa lungo il confine. Il duo ha proseguito per Aquileia e Palmanova. Durante la Prima guerra mondiale Palmanova fu la principale base italiana per le battaglie dell’Isonzo. Namberger e Jung hanno corso la seconda frazione della tappa iniziale e si sono avvicinati infaticabilmente al confine odierno tra Italia e Slovenia, prima di passare il testimone al terzetto composto da Dahlmeier, Sperger e Valmassoi. Wagner e De Gasperi hanno percorso invece la parte finale della tappa di 88,7 chilometri per un dislivello di 1915 metri, passando anche per il Museo all’aperto del Kolovrat, un altro scenario delle battaglie dell’Isonzo.

Il tragitto tra le maestose montagne porterà poi a Sesto passando per la Val Canale e Tarvisio, da lì proseguirà per Arabba e Grigno fino a raggiungere Riva del Garda, da cui sarà percorsa l’ultima parte, che affrontando il passo Tonale e l’Ortles raggiungerà infine il Passo dello Stelvio.

L’AlpFrontTrail, nato da un’idea di Philipp Reiter (Bad Reichenhall) e Harald Wisthaler (San Candido), è sostenuto con impegno da partner, tra i quali Suunto e 3 Zinnen Dolomites. Sui social media l’AlpFrontTrail può essere seguito live sui canali di Suunto.

L‘AlpFrontTrail sarà seguito dal fotografo Wisthaler e operatori video e documentato sui social media. Inoltre, si svolgeranno due eventi pubblici: giovedì 8 ottobre a Sesto Pusteria e domenica 11 ottobre a Riva del Garda. Il progetto, patrocinato dall’Euregio Tirolo – Alto Adige – Trentino presieduto dal Presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher, si concluderà nella primavera del 2021. In luoghi pubblici a San Candido, Riva del Garda e nei tre capoluoghi dell’Euregio – Bolzano, Trento e Innsbruck – saranno esposte in una mostra fotografica le immagini più belle dell’AlpFrontTrail.

Ulteriori informazioni: www.alpfronttrail.com

Ph. credits: Wisthaler