In questo articolo si parla di:
20 Luglio 2020

Save The Duck si schiera accanto a LAV con Save the Animals e lancia una campagna di raccolta fondi con l’obiettivo di combattere per i diritti degli animali.

Dal 1 al 31 agosto 2020 in tutti gli store del brand italiano e online sui capi della collezione SS2020 il 20% del ricavato verrà devoluto in beneficienza a LAV.

Il marchio si è sempre distinto per il suo impegno nella tutela dell’ambiente e per il rispetto degli animali, e nel 2020 è protagonista di altre due raccolte fondi a sostegno del nostro pianeta, Save Australia e Save The Doctors.

“Un mondo dove ogni singolo animale abbia libertà, dignità, vita” è la visione di LAV che Save The Duck riconosce come fosse propria. L’azienda è da sempre specializzata nell’outwear 100% animal-free e cruelty free, e con questa campagna vuole ancora una volta lanciare un chiaro messaggio di amore verso gli animali condiviso dall’Associazione italiana che dal 1977 è impegnata nella salvaguardia di tutti gli esseri viventi del mondo animale.

Save The Duck e LAV hanno molteplici punti in comune primo fra tutti lo sviluppare una coscienza animal-free nei consumer, indirizzando le loro scelte verso capi d’abbigliamento prodotti senza lo sfruttamento e il maltrattamento di animali. Le due realtà italiane camminano insieme tracciando un percorso di educazione e sensibilizzazione per fa sì che queste problematiche non vengano ulteriormente minimizzate.

Quella che LAV porta avanti costantemente è una lotta che chiede l’emanazione di leggi e regole di comportamento più severe di quelle vigenti, che impediscano lo sfruttamento e la sofferenza degli animali; uomo e mondo animale possono convivere pacificamente ma è necessario creare informazione e smuovere le coscienze; promuovendo e praticando il cambiamento culturale si possono raggiungere stili di vita più equilibrati e fondati sul rispetto di ogni forma di vita su questa terra.

I capi che Save the Duck propone sono contemporanei, eleganti e di qualità; sono capi rivolti a tutti e non volti ad identificare solo quella parte di consumatori sensibili alle problematiche legate agli animali e all’ambiente.

Save The Animals!