In questo articolo si parla di:
26 Maggio 2020

Le mascherine Rainbow Care sono le mascherine prodotte da Amorini e pensate specificatamente per i bambini, una categoria spesso trascurata durante questo periodo d’emergenza. L’azienda si è adoperata per commercializzare un presidio di contenimento che consenta ai più piccoli di uscire di casa con una protezione in più, le mascherine Rainbow Care per l’appunto.

Un pacco è composto da sette mascherine con il colore dell’arcobaleno realizzate in tre strati: esterni di cotone e, interposto, un tessuto non tessuto con potere filtrante, in grado di limitare il passaggio di droplet contro il rischio di diffusione del Covid-19. Sono leggere, comode e fresche e possono essere lavate e riutilizzate fino a cinque volte. Non sono DPI o DM ma confacenti alla norma del comma 2 dell’art. 16 del D.L. 18/2020 per l’utilizzo della collettività. Possono essere quindi usate all’aperto o in ambienti chiusi senza rischio specifico e i bimbi che le indossano devono comunque rispettare le norme precauzionali sul distanziamento sociale.

Amorini ha deciso di vendere questo articolo per tre motivi: perché l’azienda, avendo un ramo aziendale legato alla sicurezza sul lavoro in forte espansione, in questa emergenza ha rivolto ancora più l’attenzione ai prodotti legati al contrasto della pandemia, introducendo mascherine di contenimento per adulti e bambini. Il secondo è la necessità di coinvolgere i più piccoli nella quotidianità con prodotti facili da gestire (una per giorno della settimana). Infine, perché con una piccola spesa si garantisce una copertura mensile per ogni bambino.

Un anno dopo il restyling del negozio di Perugia – era il 4 maggio – Amorini propone non solo queste mascherine colorate ma lotta su più fronti insieme ai suoi clienti per ripartire al meglio dopo il lungo stop forzato. In primis sviluppando l’approccio digitale e l’operatività da remoto e promuovendo nuove attività e corsi. L’obiettivo dichiarato è quello di contribuire al miglioramento sociale, alla riduzione dell’impatto ambientale dell’uomo e allo sviluppo delle idee green, per garantire ai bambini lo splendido equilibrio della natura che oggi tanto li fa sorprendere. Con l’auspicio che questa crisi sia davvero un’opportunità per tutti e non vada sprecata.