In questo articolo si parla di:
14 Maggio 2020

La International Skyrunning Federation lancia il progetto #MySkyRace, un metodo di allenamento fondato su un algoritmo sviluppato grazie a studi scientifici condotti sugli skyrunner, che negli anni è stato poi ulteriormente elaborato.

Con #MySkyRace l’allenamento avviene su percorsi di gara reali, dando agli atleti una proiezione del proprio potenziale in una competizione specifica.  

Con questo progetto le informazioni personalizzate basate sulla biometrica aiuteranno gli skyrunner a conoscere il loro tempo finale stimato e il consumo calorico per pianificare la nutrizione.

Saranno inoltre forniti ulteriori dati come il body mass index e il livello di preparazione confrontato con altri livelli, così come dati tecnici del percorso quali il dislivello in salita e discesa, e le varie sezioni di pendenza e quota.

Gli atleti potranno scegliere i percorsi tra quelli di alcune gare selezionate dalla lista degli ISF Certified Course. Poiché gli allenamenti sono stati del tutto o in parte vietati in molti Paesi durante il lockdown, i tracciati sono tutti al di sotto delle quattro ore per il vincitore, con meno di 2500 m di dislivello positivo. Con il progredire della stagione, saranno aggiunti più percorsi.

#MySkyRace inoltre è un servizio che porta benefici anche agli organizzatori, per conoscere il livello dei propri partecipanti, utile per organizzare partenze differenziate e stabilire i cancelli.

Il via al progetto prevede una prova gratuita. Il piano personalizzato può essere acquistato con una scelta di tre gare dalla lista per € 10.