In questo articolo si parla di:

L’edizione 2020 ha come tema centrale proprio la sostenibilità. L’impegno verso l’ambiente ha dimostrato che ISPO Munich è diventato molto più di una vetrina di prodotti: il salone è ormai una rete che alimenta partnership e iniziative.

L’industria dello sport è consapevole delle proprie responsabilità e si sta concentrando più che mai su prodotto fabbricati in modo sostenibile e sull’economia circolare, con un approccio che abbracci l’intero ciclo di vita di un prodotto.

In fiera sono stati presentate le idee più svariate, da una giacca fatta di plastica recuperata dal mare alle scarpe da corsa vegane.

Ma i consumatori moderni vogliono qualcosa di più che prodotti sostenibili. Si aspettano anche che le aziende adottino sempre più una “filosofia di scopo”.

Piattaforme come ISPO Munich svolgono un ruolo fondamentale per il lancio di iniziative e partnership e per aumentare la consapevolezza della necessità di utilizzare in modo sostenibile le risorse del nostro pianeta” ha dichiarato Mark Held, presidente dell’European Outdoor Group (EOG). “Abbiamo creato un nuovo format per agevolare il dibattito su temi importanti e per creare un palcoscenico visibile a tutta la società: ISPO SDG Summit. La forza di integrazione dello sport può aiutare a costruire ponti e superare ostacoli,” afferma Dittrich, presidente e ceo di Messe Münch.

Il summit si svolgerà per la prima volta il 29 giugno 2020 a Monaco di Baviera, in concomitanza con OutDoor by ISPO. L’obiettivo è sviluppare soluzioni e progetti congiunti che promuovano gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibili (Sustainable Development Goal (SDG) delle Nazioni Unite.

Fra i primi sostenitori del summit c’è Tegla Loroupe, che ha ricevuto la ISPO Cup per il suo impegno sociale: la sua fondazione gestisce un programma di sponsorizzazione sportiva per rifugiati. Sarà lei a guidare la squadra di atleti “senza bandiera” nella cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici 2020 a Tokio.

ISPO Munich in cifre

A Monaco di Baviera sono giunti circa 80.000 visitatori da 120 Paesi (2019: 80.200). I Paesi con il maggior numero di visitatori sono stati (nell’ordine) Germania, Italia, Austria, Francia, Svizzera, Gran Bretagna e Federazione Russa. La quota di visitatori esteri è salita al 70 percento (2019: 69 percento). Sono aumentate le presenze da Francia, Giappone, Corea del Sud e Nuova Zelanda. Secondo un sondaggio fra i visitatori svolto dalla società di ricerche di mercato Gelszus Messe-Marktforschung, il 45 % degli intervistati crede che ISPO Munich avrà un ruolo sempre più importante.

Al salone hanno partecipato 2.850 espositori (2019: 2.926). Per la prima volta Toyota si è unita ai tradizionali marchi dello sport e dell’outdoor per presentare il suo concetto di mobilità a un pubblico internazionale.

La prossima edizione di ISPO Munich si svolgerà dal 28 al 31 gennaio 2021 a Monaco di Baviera.