Salomon Sports, leader mondiale nel trail running e nelle attrezzature per gli sport invernali, ha annunciato i dettagli del suo nuovo Play Minded Program, che affronta l’impegno (immediato e a lungo termine) della società per gestire la propria attività in modalità più sostenibile. Un tema cui dedicheremo un ampio approfondimento sul prossimo numero di Snowbusiness Magazine.

Come parte di questo programma, il marchio ha svelato il progetto di una nuova scarpa da corsa che può essere completamente riciclata in uno scafo di scarpone da sci. Frutto di oltre 18 mesi di ricerca e sviluppo, il concept propone una scarpa a tutti gli effetti riciclabile: può essere sminuzzata alla fine del suo utilizzo, consentendo a Salomon di reimpiegare le parti, combinarle con un nuovo materiale e adoperarle per costruire uno scarpone da sci. Questo nuovo modello è attualmente in mostra all’opening dell’Experience Store di Salomon a Monaco, in Germania, e l’obiettivo dell’azienda è implementare questo progetto nelle calzature da running che saranno disponibili a partire dal 2021.


L’idea di una scarpa da corsa completamente riciclabile è il primo passo dell’impegno di Salomon per avere il 100% dei suoi nuovi prodotti progettati sui principi dell’economia circolare dell’azienda. La nuova scarpa con il concept riciclabile presentata a Monaco è stata sviluppata presso l’Annecy Design Center di Salomon, situato nelle Alpi francesi.

Questo modello offre una soluzione unica per la sostenibilità delle calzature che estende il ciclo di vita dei materiali utilizzati ed è realizzata completamente in materiale termoplastico poliuretano (TPU), che può essere ridotto in piccoli pezzi alla fine del suo utilizzo, quindi combinato con materiale originale e utilizzato per costruire lo scafo di uno scarpone da sci alpino. Sebbene si tratti al momento di un “work in progress”, la scarpa offre uno sguardo su come Salomon, all’interno del marchio, è determinata ad affrontare i principi dell’economia circolare in futuro.

Per garantire che la tomaia di questa nuova scarpa sia sufficientemente traspirante, gli ingegneri Salomon si sono affidati a due tipi di poliuretano termoplastico (TPU). Uno ha un aspetto estremamente leggero, quasi trasparente. L’unità inferiore della scarpa, invece, offre un’ammortizzazione con prestazioni migliori rispetto alla schiuma EVA attualmente utilizzata nella maggior parte delle calzature da corsa.

“Dobbiamo fare il meglio per l’ambiente creando calzature Salomon che riducano drasticamente l’impatto sull’ambiente”, ha detto Guillaume Meyzenq, VP di Salomon Footwear. “Creando questo concetto di scarpa che può essere riciclata in un guscio dello scarpone da sci, stiamo dimostrando che è possibile trovare materiali alternativi per creare calzature performanti. È uno sviluppo entusiasmante che ci aiuterà a realizzare soluzioni per calzature più sostenibili in futuro”.