In questo articolo si parla di:
5 Novembre 2019

Nelle giornate del 16 e 17 ottobre Scott Italia ha riunito, presso il Castello degli Angeli di Carobbio (BG), la propria forza vendita, che conta i 47 agenti che lavorano come responsabili di zona per i vari marchi del gruppo Scott Sports. La due giorni – contraddistinta dall’hashtag #WEARESCOTTITALIA – ha rappresentato un importante momento di analisi dei dati di chiusura dell’anno fiscale dell’azienda, e un coinvolgente momento di condivisione e incontro.

“Abbiamo 47 agenti, 47 persone che lavorano sul territorio italiano vendendo e promuovendo Scott attraverso marchi e mercati differenti, dal mondo bike al mondo delle calzature Dolomite” ha commentato Donatella Suardi, general manager di Scott Italia. “I mercati in cui Scott risulta impegnata sono diversi ma ci sono varie opportunità di commistione tra loro. Da qui nasce la necessità di far conoscere e mettere in contatto agenti che, pur lavorando su linee differenti e quindi mercati differenti, operano ogni giorno sullo stesso territorio”.

E proprio coloro che operano nelle stesse regioni d’Italia e ne conoscono quindi le peculiarità in maniera approfondita, sono stati chiamati a collaborare sfruttando ognuno il proprio bagaglio di esperienze e competenze. I 47 agenti divisi in squadre, a seconda dell’area di provenienza, hanno affrontato stimolanti attività di team building, coordinati da esperti del settore, per imparare a conoscersi e a collaborare.

“Conoscere chi come te lavora in una determinata zona d’Italia, anche se per un altro marchio, è fondamentale” ha aggiunto Donatella Suardi. “Scott è un’azienda multibrand che fa delle sinergie tra le varie linee di prodotto la sua solidità. Abbiamo voluto veicolare questo valore a tutta la nostra forza vendita al fine di rafforzare l’identità e la nostra immagine”.

Obiettivo dichiarato di Scott Italia è investire risorse ed energie per mettere al centro coloro che ogni giorno con il loro lavoro operano per la promozione e la reputazione del marchio: i suoi atleti, i suoi ambassador, i suoi dipendenti, i suoi clienti e soprattutto la sua rete vendita. Il lavoro e l’impegno del singolo, indipendentemente dal ruolo che ricopre, si ripercuotono sul rendimento collettivo. Per questa ragione il meeting ha avuto come filo conduttore il rafforzamento del concetto di forza di team.

Come testimonia il commento conclusivo di Donatella Suardi: “Come i tasselli di un enorme domino, le nostre scelte influenzano chi ci sta accanto: i successi del singolo sono successi collettivi, e le difficoltà che affrontiamo nel fare business possono essere affrontate e superate solo grazie alla cooperazione e condivisione: vogliamo che chi lavora per Scott viva ogni giorno questo concetto come un mantra, poiché solo così i risultati, quelli veri, possono essere concreti”.