In questo articolo si parla di:

Ferrino ha rinnovato il proprio sostegno al progetto fotografico-scientifico Sulle tracce dei ghiacciai, ideato da Fabiano Ventura e promosso dall’associazione Macromicro con il supporto di alcuni enti e aziende, tra le quali spicca il brand italiano. L’iniziativa si pone come obiettivo quello di documentare le variazioni delle più importanti masse glaciali montane del pianeta negli ultimi 100 anni e testimoniare in questo modo i cambiamenti climatici. Il 25 luglio è partita la pre-spedizione Alpi 2020, che vede protagonisti il Monte Bianco, il Monte Rosa, il Bernina (versante italiano) e Ortles-Cevedale.

“Ci aspettiamo di trovare una particolare evidenza dell’effetto dei cambiamenti climatici sull’intero arco alpino. Sulle Alpi, il collasso delle masse glaciali è particolarmente rilevante. Secondo le più recenti ricerche scientifiche dalla metà dell’800 a oggi i ghiacciai alpini hanno perso il 60% della loro superficie e ogni anno si misurano arretramenti delle fronti di decine di metri e riduzioni di spessore molto significative anche a quote elevate”, ha dichiarato Fabiano Ventura.

Anna Ferrino, ad Ferrino, ha commentato così il rinnovato sodalizio: “Il progetto è coerente con i valori di rispetto ambientale dell’azienda e in linea con le azioni di attenzione verso il pianeta che da anni promuoviamo. L’attenta ricerca iconografica che sta alla base del lavoro di Fabiano Ventura ci affascina in modo particolare perché riprende immagini alpine che hanno accompagnato il lungo percorso della nostra azienda e in particolare questo progetto Alpi 2020 parla del nostro territorio elettivo in un anno per noi estremamente significativo, quello del nostro centocinquantesimo anniversario. Credo quindi siano entrambi ottimi motivi per accompagnare con il nostro abbigliamento e la nostra attrezzatura tecnica la spedizione Alpi 2020”.