In questo articolo si parla di:

E9 continua a consolidare il suo impegno verso la sostenibilità. Il brand italiano di abbigliamento per climber nato 20 anni fa dal fondatore Mauro Calibani e fin dall’inizio promotore del concetto di “abbigliamento KM Zero”, infatti, da giugno 2019 è entrato a far parte dell’European Outdoor Conservation Association.

Il Gruppo EOCA – che oggi conta più di 130 aziende associate – è nato nel 2006 con l’obiettivo di preservare luoghi selvaggi ed ecosistemi per le future generazioni. Le prime iniziative di collaborazione hanno avuto luogo ad OutDoor by ISPO, dove E9 ha firmato e implementato l’EOCA Plastic Pledge, ovvero l’impegno a non utilizzare plastica usa e getta nel proprio stand durante la fiera.

Durante lo stesso evento, poi, il marchio ha contribuito insieme più di 40 aziende alla raccolta fondi, realizzando e offrendo una tazza personalizzata per l’occasione. Grazie all’impegno dei suoi membri, in quattro giorni EOCA ha avuto la possibilità di raccogliere circa €40.000 da destinare a progetti di conservazione ambientale.