In questo articolo si parla di:

È andata in scena giovedì 16 maggio, presso il Patagonia Store di Milano, la prima presentazione pubblica del The Clean Outdoor manifesto, un progetto dedicato a tutta la comunità outdoor che mira alla creazione di una massa critica pronta ad attivarsi non solo per la difesa degli spazi naturali ma, soprattutto, per un cambio di prospettiva nel rapporto uomo-natura.

Le persone presenti, oltre cento, hanno avuto modo di assistere a un importante momento di incontro tra esponenti delle varie comunità outdoor. Non sono mancati momenti di confronto su alcune delle tematiche fondamentali espresse dal Manifesto. Il progetto ha preso forma negli ultimi mesi grazie alla collaborazione dei primi 12 firmatari (Luca Albrisi, Simone Barberi, Andrea Benesso, Davide Zeo Branca, Francesco Paco Gentilucci, Davide Grazielli, Luca Dalpez, Maria Carla Ferrero, Dino Lanzaretti, Jacopo Larcher, Matteo Pavana, Eva Toschi) che, partendo da un’idea condivisa, hanno deciso di realizzare questo documento per cercare di dare una spinta verso una consapevolezza ecologica e biocentrica della comunità outdoor.

Chiunque condivida i valori alla base di questo progetto può sottoscrivere il manifesto, che, ad oggi, conta più di 300 firme raccolte. L’idea intende dare voce a iniziative dedicate alla diffusione dei valori del Manifesto e supportare la realizzazione di azioni concrete per la salvaguardia ambientale. Sarà infatti possibile per qualunque associazione, gruppo o singolo attivista sfruttare il network del #TheOutdoorManifesto per proporre azioni concrete in linea con i suoi principi.

Per leggere, scaricare e sottoscrivere il manifesto: www.theoutdoormanifesto.org