In questo articolo si parla di:

Una pagina bianca, immacolata, e nel centro due sole parole: “Ciao Vincenzo!”.

È comparsa oggi sui maggiori quotidiani nazionali, voluta dalla famiglia per salutare Vincenzo Mancini, patron di Cisalfa Sport, venuto a mancare all’età di 65 anni. Oltre che dalla famiglia Mancini, la pagina è firmata anche dalle aziende Cisalfa Sport, Intersport Italia, Falis 2014 e Immagine Quattro, e idealmente anche dai circa 2.500 dipendenti sparsi nei 140 negozi italiani. 

Dal nord fino alla punta dello stivale, Cisalfa è uno dei simboli dello sport outdoor (e non solo) italiano, simbolo del retail e delle grandi catene commerciali. Una storia di successo, quella di Mancini e del fratello, che aprono il primo negozio (ai tempi Sportland) a Tivoli, vicino a Roma, nella seconda metà degli anni ’70. Grazie alla visione imprenditoriale dei Mancini, Cisalfa è cresciuto negli anni fino a diventare, tra vicissitudini di vario genere, il colosso che oggi rappresenta. Un gigante con un fatturato di oltre 350milioni di euro nel 2017.