In questo articolo si parla di:

Ventotto ore e quarantacinque minuti. È il tempo record che Benedikt “Beni” Böhm – atleta di sport endurance di montagna orientati alla velocità, nonché brand manager del marchio Dynafit – ha fatto registrare nella sua “Speed Transalp – non stop“. L’attraversamento delle Alpi da nord a sud è avvenuto il 9 e 10 marzo con gli sci da scialpinismo ai piedi. Böhm ha completato il percorso, 210 chilometri e 10.500 metri di dislivello senza alcuna sosta, riuscendo a rimanere ben al di sotto del limite di 36 ore che si era prefissato. La notizia più bella, però, è quella del progetto benefico che l’atleta e Dynafit hanno voluto affiancare all’impresa sportiva. Doneranno infatti, alla onlus “Albert Schweitzer Kinderdörfer und Familienwerke”, che si impegna per aiutare bambini, ragazzi e famiglie meno fortunate, la somma di 13.000 euro.

Qual è stata la chiave del successo di questa iniziativa benefica? Dal al 4 al 10 marzo era possibile acquistare la famosa fascia Performance Dry Slim di Dynafit al prezzo speciale di 10 euro, invece che al regolare costo di 18 euro. Tutto il ricavato sarebbe stato devoluto all’associazione “Albert Schweitzer”. Benedikt Böhm, padre di tre bambini, aveva promesso di raddoppiare personalmente la somma se avesse completato la Speed Transalp in meno di 36 ore. Con la vendita della fascia e il contributo di Böhm sono stati raccolti 13.000 euro, che saranno interamente donati alla onlus.

“Un immenso ringraziamento al team per avermi supportato e aver battuto traccia sul percorso. Senza di voi non sarebbe stato possibile. Grazie anche a tutti quelli che hanno seguito questa avventura e mi hanno sostenuto. Sono molto lieto di aver dato con questo progetto sportivo un contributo per una buona causa, raggiungendo una consistente somma da devolvere all’associazione Albert Schweitzer”, ha dichiarato Benedikt “Beni” Böhm.

 

Tutte le informazioni sul progetto sul sito